Bufala Adidas regala scarpe per Coronavirus: messaggio WhatsApp da evitare

Ci scappa pure la bufala Adidas regala scarpe per Coronavirus tramite messaggio WhatsApp

118
CONDIVISIONI

Come non avete creduto alla bufala relativa alla possibilità che Nike regalasse scarpe come gesto di solidarietà nella lotta al Coronavirus, non cadete nemmeno nella bufala Adidas regala scarpe, perché vale lo stesso identico principio. Su WhatsApp potreste essere raggiunti, sempre che non sia già successo, da un messaggio che recita così, in un italiano un po’ sgrammaticato:

Stiamo offrendo a coppie di sneaker totalmente libere di combattere contro il COVID-19 che si sta diffondendo in tutto il mondo“.

Che il Coronavirus abbia ormai scatenato una pandemia è cosa certa, ma un altro discorso è quello della bufala Adidas regala scarpe. Il noto sponsor tecnico ci è finito di mezzo suo malgrado, essendo stato tirato in ballo da qualche bontempone, che ben ha pensato di sfruttare il momento per attualizzare quella che è, a tutti gli effetti, una bufala per eccellenza, già riproposta, sotto vesti diverse, tante volte in passato. Non fatevi ingolosire dalla bufala Adidas regala scarpe cliccando sui link indicati nel messaggio WhatsApp che potreste ricevere o aver già ricevuto: finireste vittime di una truffa cibernetica, e magari il vostro dispositivo infettato da qualche malware per il controllo dei dati personali, o, peggio, di conti correnti e carte di credito (non sarebbe la prima volta, purtroppo).

La situazione non è delle migliori, e men che mai adesso è il momento di farsi raggirare dalla prima fake-news che passa. Attenti alla bufala Adidas regala scarpe, così come quella che ha sfruttato il nome di altri brand, in alcuni casi per buoni spesa inesistenti (Coop, Carrefour, Penny Market, Lidl, Aldi, ma non solo). Aprite gli occhi e non lasciatevi incantare dai guadagni facili o dagli omaggi sospetti, come nel caso della bufala Adidas regala scarpe. Se avete qualche dubbio, sottoponeteci il caso, o comunque prestate sempre attenzione ai profili social della Polizia di Stato.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Commenti (4):
Ros

Da stupida ho pensato fosse una cosa a scopo di beneficenza dato il periodo che è, e invece 😩😩😩😩

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.