Eternantena è il nuovo brano di Mahmood dopo Rapide: audio e testo

Mahmood torna con un nuovo brano che dedica ai suoi fan durante la quarantena da Coronavirus

64
CONDIVISIONI

Il nuovo brano di Mahmood arriva in maniera inaspettata e in piena quarantena. L’artista di Soldi ha così deciso di stupire i suoi fan con un singolo a sorpresa che compare già su YouTube, a partire dal 28 marzo. La canzone è anche la naturale prosecuzione di Rapide, che ha pubblicato qualche mese fa.

Nei prossimi mesi, Mahmood sarà anche in tour per il supporto del nuovo progetto discografico in programma per i prossimi mesi. Due dei concerti sono stati già rimandati per rispettare le restrizioni imposte dal Governo, mentre il resto del calendario rimane confermato.

Mahmood lancia il nuovo brano Eternantena

“A volte è solo nel silenzio che ci si ricorda chi siamo e cosa vogliamo diventare. Questo periodo ci sta regalando la possibilità di essere tutti uniti per un unico obiettivo. Tutti i giorni leggo i vostri messaggi pieni di sostegno e incoraggiamento e per ringraziarvi ho deciso di farvi un piccolo regalo”.

Il calendario dei concerti di Mahmood

Il primi due concerti, quello di Milano e quello di Londra, sono stati rimandati a causa dell’emergenza sanitaria attualmente in corso. I biglietti sono in prevendita su TicketOne e in tutti i canali di vendita abilitati.

14 aprile Milano, Alcatraz – Posticipato al 3 novembre
21 aprile Londra, O2 Shepherds Bush Empire – Posticipato al 16 febbraio 2021
4 novembre Firenze, Tuscany Hall
9 novembre Milano, Alcatraz
13 novembre Napoli, Casa Della Musica
14 novembre Roma, Atlantico Live
17 novembre Venaria Reale (To), Concordia
19 novembre Nonantola (Mo), Vox Club
21 novembre S. Biagio Di Callalta (Tv), Supersonic Arena

L’uscita del nuovo album non è ancora annunciata ma ha certamente subito un rallentamento, alla luce del periodo di difficoltà che stiamo vivendo. Il disco sarà il naturale erede di Gioventù Bruciata, che aveva rilasciato a seguito della vittoria al Festival di Sanremo in Soldi.

Testo Eternantena Mahmood

Vorrei vorrei
vivrei vivrei
come gli come gli Dei a Pompei
esser ricordato nei musei
ma non lo paragonerei
a ciò che vedo qua coi miei occhi
sembra la fine fine fine

Ho dato un calcio
alla porta della cucina
da un mese e mezzo è che
non vedo più un’anima ma
fuori sembra caldo dentro
forse mollo
guardo il sole e il mondo
pregando ad Apollo
sai tu che ore sono quattro
e non ho sonno
è facile per me perdere
briciole del mio controllo
dimmi gridi pure te
sto chiuso in bagno gioco
alla Nintendo perdo tempo
da un po’ non fumo sto impazzendo
starò fuori questo inverno boh

C’è chi gioca a dama con la mamma
chi cammina sotto casa poi si becca
la madama piange poi si ammala
alla tele fanno a gara
delle lacrime Niagara
per un Avada Kedavra
che ti pugnala
che ti pugnala
che ti pugnala
che ti pugnala

C’è chi gioca a dama con la mamma
chi cammina sotto casa poi si becca
la madama piange poi si ammala
alla tele fanno a gara
delle lacrime Niagara
per un Avada Kedavra
che ti pugnala
che ti pugnala
che ti pugnala
che ti pugnala

Vorrei vorrei
vivrei vivrei
come gli come gli Dei a Pompei

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.