La “Compagna Britney Spears” spopola sui social inneggiando al socialismo per superare l’emergenza Coronavirus

A sorpresa è arrivato un endorsement a sinistra di Britney Spears durante l'emergenza Coronavirus, un inno alla redistribuzione della ricchezza

283
CONDIVISIONI

Chi l’avrebbe mai detto che un giorno Britney Spears sarebbe stata acclamata come un’illuminata progressista dal popolo della rete? Eppure è avvenuto, durante l’emergenza Coronavirus, che la popstar più vacua e lolitesca degli anni a cavallo tra i due secoli fosse applaudita per la sua coraggiosa esposizione a sinistra.

Tutto è iniziato quando Britney Spears ha condiviso un’immagine sul suo profilo Instagram, un piccolo manifesto scritto dalla scrittrice di origine cinese Mimi Zhu, che auspica un ripensamento del sistema economico liberista e un nuovo orientamento in senso socialista come frutto di questa pandemia.

L’augurio di Zhu è che la ridistribuzione della ricchezza e uno sciopero generale dei lavoratori ristabiliscano le priorità di uno stato sociale capace di sostenere le classi sociali più deboli, di essere inclusivo, di anteporre le persone al profitto. “Durante questo periodo di isolamento, abbiamo bisogno della connessione ora più che mai. Ci nutriremo a vicenda, ridistribuiremo la ricchezza, sciopereremo. Capiremo la nostra importanza dai luoghi in cui dobbiamo rimanere“: questo l’augurio condiviso dalla Spears, che ha anche aggiunto un suo commento, “la comunione va oltre i muri“, con tre emoji di una rosa rossa, simbolo comunemente associato ai socialisti americani.

View this post on Instagram

Communion goes beyond walls 🌹🌹🌹

A post shared by Britney Spears (@britneyspears) on

Immediatamente in rete si è diffuso l’entusiasmo per la “Compagna Britney”, la “regina marxista” e “post-capitalista” del pop, una madrina del proletariato, un faro in uno scenario che vede la sinistra sempre più debole e in difficoltà. Tra serio e faceto, l’afflato della Spears ha emozionato i suoi fan e divertito quanti non avrebbero mai immaginato di vedere una cantante pop inneggiare alla redistribuzione della ricchezza e allo sciopero generale. Perfino Max Berger, membro del Partito Democratico americano, già collaboratore dell’ex candidata alle primarie per la presidenza Elizabeth Warren, ha inneggiato ironicamente alle ricette di sinistra condivise dalla Spears: “Non mi aspettavo che Britney Spears chiedesse una rivolta socialista, ma eccoci qui. Britney potrebbe non essere il leader rivoluzionario che vogliamo, ma è il leader rivoluzionario che meritiamo“.

Come Berger, anche la stessa scrittrice del post condiviso dalla Spears ha reagito con sorpresa ed entusiasmo alla presa di posizione della popstar. Intercettata da Insider, ha definito “davvero surreale” il fatto di ritrovare le sue parole sul profilo della cantante di Toxic.

Ho scritto questo pezzo durante questo periodo di confusione e isolamento. Mi sentivo intensamente frustrata nel vedere quanto questi sistemi sanitari fossero mal equipaggiati nel prendersi cura della sua gente. Volevo scrivere qualcosa sul fatto di prenderci cura l’uno dell’altro. Volevo sottolineare l’importanza di rimanere in contatto durante la disconnessione. C’è molta legittima disperazione, rabbia e scoramento. L’assistenza sanitaria inaccessibile, la disoccupazione, la mancanza di case e lo stress di non potersi permettere l’affitto e le necessità di sopravvivenza di base durante questa crisi sono tutte cose di cui preoccuparsi. Avevo bisogno di scrivere qualcosa che facesse luce sull’amore che possiamo fornirci a vicenda e sui modi in cui possiamo farlo. Penso ch il fatto che lei, un’icona internazionale, diffonda un messaggio socialista / radicale, sia un simbolo di speranza di cui abbiamo bisogno in questo momento.

Zhu ha definito “dolce ed esilarante” il modo in cui le persone hanno reagito all’endorsement socialista della Spears, come se avessero trovato inaspettatamente una comunione di intenti con un loro idolo. Si è trattato perlopiù, va detto, di reazioni ironiche, alcune decisamente esilaranti, ma non è mancato chi ha davvero apprezzato che nell’America che con tutta probabilità si prepara a rieleggere Donald Trump alla Casa Bianca, ci sia chi non teme di schierarsi nettamente dall’altra parte, inneggiando alla riscoperta di un senso di comunità e all’abbattimento dei muri.

Ecco alcuni dei tweet che hanno portato la “Compagna Britney” in trending su Twitter dopo la sua condivisione.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.