Bando 300 medici della Protezione Civile per emergenza Covid-19, inoltro domanda anche per Esercito

Manca personale medico, selezione senza concorso con due procedure online

90
CONDIVISIONI

Il bando 300 medici della Protezione Civile è un’amara verità in questo momento di emergenza di Covid-19. Il sistema nazionale sanitario è in evidente affanno, soprattutto nelle regioni più colpite dalla diffusione del coronavirus. I dottori in corsia non bastano ed ecco che si procede al reclutamento di nuove risorse senza concorso e in una modalità tutta nuova, attraverso form da compilare online. Allo stesso tempo anche l’Esercito italiano ha attivato una procedura straordinaria ed immediata di reclutamento di ufficiali medici e non solo.

Si parte con la richiesta urgente della Protezione Civile presente nel bando 300 medici presente sul sito ufficiale dell’ente pubblico di tutela nazionale. L’idea è quella di costituire una task force di dottori che opereranno maggiormente nelle strutture regionali più colpite dall’attuale emergenza. Al collegamento già indicato andrà compilato l’apposito form con tutte le informazioni necessarie per una valutazione del profilo sanitario.

Come avverrà la selezione secondo il bando 300 mediti per l’emergenza Covis-19? Il dipartimento della Protezione Civile provvederà alla valutazione dei profili interessati e contatterà i dottori prescelti pure per comunicare le modalità di impiego. I nuovi assunti otterranno il rimborso delle spese di viaggio, una indennità forfettaria per ciascuna giornata prestata e pure l’alloggio gratuito presso strutture già individuate e vicine agli ospedali dove sarà necessario prestare servizio.

Oltre al bando 300 medici della Protezione Civile, anche l’Esercito Italiano ha messo in campo una procedura straordinaria ai sensi dell’articolo 7 del Decreto Legge 16 marzo 2020. In pratica è previsto un arruolamento per chiamata diretta di 120 ufficiali medici e di 200 sottufficiali infermieri, dunque anche in questo caso senza il ricorso ad una procedura concorsuale classica. Anche quest’ultima domanda per i medici interessati potrà essere inoltrata attraverso modalità online, direttamente sul sito della Difesa (previa iscrizione alla piattaforma con nome utente e password). L’impiego delle risorse sarà di certo immediato e necessario per un tempo non meglio precisato.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.