Supercalifragili è il nuovo singolo di J-Ax feat. Annalisa da ReAle

Arriva il nuovo singolo dall'ultimo album di J-Ax estratto da ReAle: ecco audio e testo

11
CONDIVISIONI

Il nuovo singolo di J-Ax è Supercalifragili. Si tratta del secondo singolo estratto dall’ultimo album di inediti che ha rilasciato nel mese di gennaio, presentato attraverso il concerto al Blue Note di Milano. Il rapper ha inoltre tenuto una serie di instore nei quali ha previsto un live unplugged per la promozione del disco.

Non basta Mary Poppins per raggiungere la felicità

Supercalifragili arriva in un momento in cui l’Italia ha bisogno di messaggi di speranza ma anche di forza, quella che richiama la volontà di ognuno di superare le più grandi difficoltà. Il brano segue il rilascio di La Mia Hit, che ha inciso con Max Pezzali e che ritroverà sul palco dello Stadio San Siro per il live che l’ex 883 terrà nel mese di luglio.

Il concerto di J-Ax al Mediolanum Forum di Assago

La musica del nuovo album sarà presentata durante il concerto che terrà al Mediolanum Forum di Assago nella serata del 19 settembre. I biglietti sono in prevendita su TicketOne e in tutti i canali abilitati, oltre che nei negozi fisici. Per J-Ax, si tratta di un ritorno in quel di Milano dopo la residency che ha tenuto al Fabrique, nel quale ha festeggiato i suoi primi 25 anni di carriera, ritrovando anche DJ Jad, con il quale aveva condiviso il progetto degli Articolo 31 per molti anni.

ReAle è il seguito naturale di Il Bello Di Essere Brutti

Il nuovo album di inediti, quello che ha rilasciato a gennaio 2020, rappresenta il seguito naturale di Il Bello Di Essere Brutti, con il quale ha ottenuto tre dischi di platino. Il disco aveva anticipato la lunga collaborazione con Fedez in Comunisti Col Rolex, che avevano portato fino al palco dello Stadio San Siro di Milano, con un palco centrale alto 26 metri.

Il testo di Supercalifragili con Annalisa

Ti racconto la mia storia attenta fa paura
È un frontale a 180 senza la cintura
Non c’è niente da tagliare, ve la lascio pura
Tutta natura sono schiaffi con la verdura
Mal di testa e OKI, giorni buoni pochi
Non cambiava il vento non m’ha mai convinto Mary Poppins
Felicità in pillola, la gente ci crede
Basta un poco di zucchero e muori di diabete
In crociera sul Titanic, la carriera in alto mare
Però mi godevo il viaggio fumando sulle panchine
Ero al verde tipo maglia della nazionale
Ma sapevo che il mio dramma avrebbe avuto un lieto fineDa zero dall’inizio
Nel cielo era già scritto che
Dopo aver visto tutto nero
Sopra di me l’arcobaleno
E se siamo forti e fragili
Non ci spaventa essere
Supercalifragili
SupercalifragiliHo la provincia e la città
Sono l’eroe dei due mondi
Qui ci sono zombie che sbranano vivi i sogni
Lo so perché scrivevo a mamma di mandarmi i soldi
E per mio padre io non ho un lavoro vero ma soltanto un hobby
A casa poco spazio
Ma sono fiero di non aver fatto odissea nello spaccio
Diventato grande mangiando panini al sacco
Campione di salto del pasto tipo Super Mario da CraccoDa zero dall’inizio
Nel cielo era già scritto che
Dopo aver visto tutto nero
Sopra di me l’arcobaleno
E se siamo forti e fragili
Non ci spaventa essere
Supercalifragili
Supercalifragili
Supercalifragili
SupercalifragiliSiamo forti e fragili
A schivare i colpi agili
Perché poi le cose facili non sanno di molto
E comunque te la immagini
una vita senza ostacoli
Come un foglio senza margini io e teSupercalifragili
Supercalifragili
Supercalifragili
Supercalifragili
Supercalifragili

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.