Anche The Handmaid’s Tale 4 si arrende al Coronavirus, nuovi episodi rimandati al 2021?

È la stessa Elisabeth Moss ad annunciare su Instagram la sospensione di qualsiasi attività sul set della serie; i nuovi episodi slitteranno al 2021?

A sole due settimane dall’avvio delle riprese, The Handmaid’s Tale 4 è costretta a fermarsi. Proprio come le grandi produzioni hollywoodiane e serie tv quali The Flash, Grace and Frankie, Euphoria e altre, anche il drama distopico ispirato a Il Racconto dell’Ancella di Margaret Atwood deve arrendersi alla diffusione del Coronavirus nell’America settentrionale.

Lo stop coincide con il debutto alla regia di Elisabeth Moss. Dopo il clamoroso successo di botteghino de L’Uomo Invisibile, la star della serie aveva infatti annunciato la promozione alla regia per il quarto episodio della quarta stagione:

Non vedo l’ora di cimentarmi alla regia insieme ai miei collaboratori e assumere questa prospettiva nuova, perché credo di avere al mio fianco la troupe e il cast migliori del mondo. L’unica difficoltà che potrei avere sarà avere a che fare con la protagonista, ho sentito dire che è molto esigente. Auguratemi buona fortuna, commentava in una recente intervista.

E certo lo stop alla produzione di The Handmaid’s Tale 4 non può considerarsi un segno di buona fortuna, ma la decisione si è rivelata inevitabile visto l’aggravarsi della situazione sanitaria in gran parte del mondo.

È stata la stessa Elisabeth Moss ad aggiornare i fan con un post su Instagram in cui annuncia la sospensione di qualsiasi attività sul set di The Handmaid’s Tale 4:

Abbiamo interrotto la produzione della quarta stagione per preservare la salute e la sicurezza del nostro cast e della troupe, e per unirci al mondo nel tentativo di appiattire la curva [dell’epidemia].

Questa serie è la mia vita e il cast e la troupe sono la mia famiglia. Non c’è nulla di più importante dell’assicurarsi che loro e chiunque li circondi siano al sicuro. Speriamo di riprendere la produzione non appena ci siano le necessarie condizioni di sicurezza. Nel frattempo fate attenzione e prendetevi cura di voi. Con grande affetto, dalla nostra famiglia alla vostra.

Difficile prevedere le conseguenze di questa sospensione sul rilascio di The Handmaid’s Tale 4. È improbabile che lo stop si limiti a poche settimane, visto il costante aumento di contagi negli Stati Uniti e le misure di prevenzione messe in atto anche in Canada.

La messa in onda della serie era stata fissata inizialmente per l’autunno del 2020 – e non per l’estate – per via della maggiore ambizione della stagione promessa dallo showrunner Bruce Miller. A questo punto, però, c’è il rischio che le riprese, la post-produzione e infine il rilascio dei nuovi episodi slittino alla fine dell’anno o addirittura al 2021.

The Handmaid’s Tale 4 conterà su dieci episodi, contrariamente ai 13 o 14 delle stagioni precedenti, ma in più occasioni Miller ha spiegato come questo non sia l’ultimo capitolo della storia. Certo, non ci si può attendere che le vicende di June proseguano ancora a lungo, ma il mondo distopico di Gilead potrebbe continuare a evolersi nell’adattamento televisivo di The Testaments – I Testamenti, seguito leterario de Il Racconto dell’Ancella –, già affidato allo stesso Miller e di cui però non si conosce ancora la forma televisiva.

Lo stop a The Handmaid’s Tale 4 è dunque l’inevitabile seguito delle decisioni già prese da MGM per le sue altre serie in produzione, tra le quali Fargo 4 con Chris Rock, Circe – tratto dall’omonimo bestseller – e il reality Survivor.

Offerta
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.