Eliminazione dei messaggi WhatsApp automatica in arrivo, come funzionerà

Non solo per chat di gruppo ma anche singole, a che punto siamo con la funzione

4
CONDIVISIONI

L’eliminazione dei messaggi WhatsApp automatica è una funzione attesa da tempo ma che sarebbe in procinto di sbarcare sull’app di messaggistica. Ne sono una riprova le ultime due versioni beta per Android dell’applicazione tanto nota, ossia la 2.20.83 e la 2.20.84.

Come sottolinea per priumo l’informatore WABetaInfo, ecco che nei due ultimi update pubblicati sul Play Store, tra le funzioni del servizio è comparsa proprio quella dell’eliminazione dei messaggi WhatsApp automatica, ossia non per intervento dell’utente ma impostata a priori dopo un determinato lasso di tempo. Già in passato la novità aveva fatto capolino proprio all’interno del servizio ma con gli opportuni distinguo. In particolar modo, fino ad ora, la feature sembrava essere destinata solo alle chat di gruppo. Al contrario, oggi, ci troviamo al cospetto di un’opzione presente anche nelle chat singole, ossia quelle solo tra due persone.

Come funzionerà la funzione per l’eliminazione dei messaggi WhatsApp automatica? L’immagine di apertura articolo mostra la schermata che dovrebbe rendere possibile l’opzione. In pratica, tra le impostazioni del servizio, nella sezione chat, comparirà una scheda in cui sarà proprio l’utente a scegliere se la cancellazione di una qualsiasi nota dovrà avvenire dopo un’ora, un giorno, una settimana un mese o un anno. Naturalmente la specifica soluzione potrà essere anche non attivata mai, lasciando che ogni nota continui a restare nell’app, in mancanza di qualche azione specifica.

Quando arriverà ufficialmente per tutti l’eliminazione dei messaggi WhatsApp automatica? Dobbiamo di certo attendere che gli sviluppatori portino a conclusione tutte le verifiche sulla nuova funzione per poi procedere alla sua implementazione nella versione finale dell’app per Android. La sperimentazione sta riguardando di ceto anche gli iPhone e dunque il sistema operativo iOS. Ci toccherà solo aspettare che per entrambi gli OS mobili i lavori siano portati a conclusione, magari nel giro solo di qualche settimana per l’inizio della primavera.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.