La quarantena di Achille Lauro parte dall’Anno Zero: “Potrebbe renderci speciali”

I primi particolari della quarantena di Achille Lauro, con il racconto dell'Anno Zero

429
CONDIVISIONI

La quarantena di Achille Lauro parte dall’Anno Zero. Inizia così il periodo di isolamento del cantautore romano, che invita a una riflessione e alla positività, sperando che questa situazione possa cambiarci e renderci speciali. Il Governo invita a rimanere a casa almeno fino al 3 aprile, data di conclusione delle prime restrizioni dettate dal DPCM.

Il primo racconto di Achille Lauro dalla quarantena

“È un momento particolare per le nostre vite, ma quello che sta accadendo per assurdo potrebbe renderci speciali. Fermarsi può aiutarci ad avere più tempo per noi stessi. Ho deciso di fare una cosa diversa dal solito e di condividerla con voi. Voglio provare a spiegare lo stretto legame che esiste tra passione e successo. Racconterò una parte di me che nessuno, se non il mio team o i miei partner lavorativi conoscono. Lo farò condividendo ogni giorno piccoli capitoli che, oltre a far comprendere meglio la mia storia, spero possano motivare qualcuno a sfruttare il proprio tempo al meglio per creare un percorso di successo”.

Il tempo come arma per raggiungere il successo

Il suggerimento di Achille Lauro è quello di utilizzare il tempo come arma da sfruttare a nostro favore. Sarà un percorso verso il raggiungimento del successo, quello dell’artista di Me Ne Frego, che ogni giorno tornerà sui suoi canali social con la proposta di un racconto diverso, in modo da intrattenere i tanti che in questi giorni sono costretti a casa per contenere il contagio da coronavirus.

1969
  • Audio CD – Audiobook
  • 04/12/2019 (Publication Date) - Epic (Publisher)

La musica continua con i concerti da casa

Nonostante il Decreto imponga la sospensione di tutti gli spettacoli fino al 3 aprile, gli artisti non si sono arresi alla decisione del Governo e hanno continuato a proporre la loro musica, seppur in casa. La scia di #iosuonodacasa. Le dirette dei concerti si dividono nei canali social degli artisti che hanno deciso di allietare la quarantena dei fan con una buona dose di musica dal vivo.

Il video di Me Ne Frego è un successo su YouTube

A qualche settimana dalla partecipazione al Festival di Sanremo, Achille Lauro ha anche rilasciato il video ufficiale dedicato al brano di Sanremo 2020. La clip di Me Ne Frego non ha mancato di suscitare una lunga serie di polemiche, incentrate sui suoi contenuti ritenuti – da alcuni – addirittura blasfemi. Sull’argomento si è espresso anche un esorcista, che ha definito come una maniera per sporcare il sacro.

Il nuovo album sarà 1990

Archiviata la lunga parentesi di 1969, nel quale ha incluso il brano Rolls Royce, Achille Lauro è ora pronto al rilascio di un nuovo lavoro che intitolerà 1990. Nel disco, saranno anche comprese alcune nuove sonorità che l’artista sta studiando negli Stati Uniti e che richiamano proprio gli anni del titolo dell’album che sarà rilasciato nei prossimi mesi.

Annunciato il tour per il supporto del nuovo album

Ben prima della sua partecipazione a Sanremo 2020, Achille Lauro ha annunciato una data molto speciale al Palazzo Dello Sport di Roma, nel quale festeggerà i suoi primi 30 anni. Nei giorni scorsi, la data è stata anche raddoppiata, con biglietti in prevendita su TicketOne e in tutti i canali abilitati.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.