Bloccati diversi Xiaomi Mi 10 dopo la MIUI Developer 20.3.4: la replica ufficiale

Alcuni dettagli riguardanti un rilascio che potrebbe fare la differenza negativamente per lo smartphone atteso in Italia

4
CONDIVISIONI
Xiaomi Mi 10

Non stiamo vivendo una settimana particolarmente fortunata con Xiaomi Mi 10. Dopo le ultime notizie riguardanti il possibile ritardo per l’uscita dello smartphone in Italia e nel resto d’Europa, condivise sulle nostre pagine nella giornata di ieri, oggi 5 marzo tocca analizzare questioni prettamente software. Il motivo? A quanto pare l’ultimissimo rilascio messo a disposizione degli utenti più esperti, vale a dire la MIUI Developer 20.3.4, sta creando più di un grattacapo a chi ha deciso di provarla.

Risposta ufficiale dopo i problemi riscontrati con Xiaomi Mi 10

In particolare, pare che chi ha scaricato il pacchetto software abbia riscontrato problemi bloccanti con il proprio Xiaomi Mi 10. Si parla a tal proposito di blocco del device all’avvio, fino addirittura al mancato riconoscimento della SIM. Non è un caso che le ultime informazioni disponibili ci parlano di un rollout immediatamente sospeso dal produttore asiatico, in attesa di capire meglio cosa sia avvenuto per il prodotto in questione. Questo quanto riportato dal produttore:

Dopo aver ricevuto alcuni feedback degli utenti, sappiamo che Xiaomi Mi 10 presenta una schermata nera dopo l’aggiornamento alla versione 20.3.4 e non può avviarsi normalmente. Abbiamo smesso di distribuire la nuova versione immediatamente dopo aver ricevuto il feedback. Stiamo attualmente analizzando le ragioni del. Se ci saranno nuovi sviluppi in futuro, aggiorneremo questo post in modo tempestivo. Vi preghiamo di scusarci. Grazie per il vostro sostegno“.

Resta da capire se i problemi recenti emersi con la MIUI Developer 20.3.4 possano in qualche modo condizionare negativamente i tempi di uscita dello stesso Xiaomi Mi 10 in Europa, considerando che la situazione appare già di suo complicata a causa del Coronavirus. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per saperne di più, con tanti potenziali acquirenti anche qui in Italia che al momento sono per forza di cose in stand by. Cosa vi aspettate sull’uscita del device?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.