La data di uscita del disco dello storico Concerto Ritrovato di Fabrizio De André con la PFM

Per restaurare l'audio dal materiale registrato su una Sony U-Matic è stato necessario un lavoro certosino

20
CONDIVISIONI

Quello del Concerto Ritrovato di Fabrizio De André con la PFM è un sogno che si avvera. Per la precisione si è avverato quest’anno con la proiezione nelle sale del docufilm di Walter Veltroni il 17, 18 e 19 febbraio e che tornerà al cinema l’11 febbraio.

Stiamo parlando, ovviamente, dello storico concerto che il Faber nazionale tenne insieme alla Premiata Forneria Marconi il 3 gennaio 1979 al Padiglione C della Fiera di Genova che dopo lo sbarco al cinema uscirà come doppio CD e doppio vinile il 13 aprile.

Nel film di Veltroni non troviamo tutte le canzoni eseguite durante il concerto, per questo nel disco in uscita troveremo le versioni restaurate e masterizzate in 192 KHz/24 bit. Il comunicato stampa riportato da Rolling Stone spiega in che modo sono stati eseguiti i lavori di restauro:

Il concerto era stato registrato con tecnica multipista. L’audio era quasi totalmente monofonico ed in alcuni tratti completamente distorto. Dopo una prima operazione di restauro del materiale, sono state ricreate le condizioni di allora, montando un impianto all’interno di un hangar e riproducendo il concerto, generando un fronte sonoro simile all’originale, e registrandolo con microfoni ambientali.

Per favorire un lavoro più minuzioso, spiegano: “Si è ricorsi all’estrazione dei singoli strumenti ed al trattamento separato di questi. Successivamente sono stati re-mixati tra loro mantenendo gli equilibri simili al missato originale”. Questo, soprattutto, è dovuto al fatto che in alcuni punti l’audio risultava fortemente saturo e distorto e per questo si era reso necessario un lavoro di pulizia.

In quell’occasione, infatti, Fabrizio De André aveva acconsentito alla registrazione audio professionale ma aveva disposto che non vi fosse una troupe cinematografica per questo Piero Frattari, l’uomo a cui dobbiamo il recupero delle riprese dopo 40 anni, si presentò con due camere e un fonico. Di quel materiale è rimasto salvo soltanto quello ripreso da una camera. L’audio era stato immortalato da un registratore Sony U-Matic su piste analogiche e per questo restaurato con un lavoro certosino.

La scarsa qualità dell’audio, inoltre, era dovuta alla location: il Padiglione C della Fiera di Genova aveva una pessima acustica e ovviamente chi registrava non poteva immaginare quanto prezioso sarebbe stato un giorno quel documento.

Per via delle disposizioni di Fabrizio De André che ripetiamo, non voleva che il concerto venisse “disturbato” da una troupe cinematografica, i tre operatori tra cui Marco Frattari dovettero accontentarsi della loro scarsa strumentazione e per questo nel film di Veltroni troviamo riprese restaurate ma di cui è chiara la provenienza ben al di sotto degli standard di qualità contemporanei.

Di seguito la tracklist dell’audio restaurato:

1 La Canzone Di Marinella
2 Andrea
3 Maria Nella Bottega Del Falegname
4 Il Testamento Di Tito
5 Un Giudice
6 Giugno ’73
7 La Guerra Di Piero
8 Amico Fragile
9 Verranno A Chiederti Del Nostro Amore
10 Zirichiltaggia
11 Rimini
12 Via Del Campo
13 Avventura A Durango
14 Sally
15 Bocca Di Rosa
16 Volta La Carta
17 Il Pescatore

Il doppio album Il Concerto Ritrovato di Fabrizio De André con la PFM uscirà il 13 aprile su vinile e CD con alcune tracce non presenti nel docufilm di Walter Veltroni che ritornerà al cinema l’11 marzo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.