In mischia HTC Wildfire R70: il produttore ci riprova con questo entry-level

Arriva l'ufficialità di HTC Wildfire R70, un device di fascia medio-bassa per il mercato indiano

1
CONDIVISIONI

Chi non muore si rivede: il brand taiwanese ci riprova con HTC Wildfire R70, dispositivo di fascia medio-bassa ipoteticamente riservato al solo mercato indiano (in realtà non è stato riferito se sarà cura del produttore espanderne la commercializzazione anche in altri Paesi). Il telefono si compone di uno schermo da 6.53 pollici (risoluzione di 1560 × 720 pixel) con un rapporto 19,5:9, ed è spinto dal processore MediaTek Helio P23 a 16 nm (con GPU ARM Mali G71 MP2). Presenti a bordo 2GB di RAM e 32GB di memoria interna (espandibile tramite microSD fino a 256GB).

HTC Wildfire R70 vanta una tripla fotocamera posteriore con un sensore primario da 16MP (apertura f/1.7) un sensore macro da 2MP (apertura f/2.4) ed uno di profondità da 2MP (f/2.4), con flash LED. La fotocamera frontale, singola, conta 8MP (apertura f/2.0). Il software di riferimento è Android 9 Pie. C’è garanzia del supporto dual-SIM ibrido (nano + nano/microSD), non manca il lettore di impronte digitali (posizionato sul retro), così come il jack per le cuffie da 3.5mm e la radio FM. Tra le connettività il dual 4G VoLTE, il Wi-Fi 802.11 b/g/n, il Bluetooth 4.2, il GPS + GLONASS e la porta microUSB.

La batteria di HTC Wildfire R70 ha una capacità di 4000mAh, con ricarica a 10W. Le dimensioni generali ammontano a 163,2 x 77,8 x 8,9 mm (186 gr. di peso), con disponibilità nelle opzioni di colore Night Black e Aurora Blue. Come vi dicevamo in apertura, mancano purtroppo i dettagli relativi ad un’eventuale commercializzazione al di fuori dei confini indiani (mercato per il quale il nuovo HTC Wildfire R70 è stato pensato), così come non si sa nulla circa il prezzo di vendita che gli sarà applicato (trattandosi di un dispositivo di fascia medio-bassa, come si evince anche dalle sue caratteristiche, il costo non dovrebbe comunque superare i 200 euro).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.