BoB, Best Of Barone: con Grazia Di Michele ed Eleonora Bianchini il format di Red Ronnie si tinge di rosa

Con intensità viene celebrato Piero Ciampi, cantautore tormentato e geniale

325
CONDIVISIONI

Il Barone Rosso del 3 febbraio si è tinto di rosa e in questa clip del BoB, Best Of Barone troviamo l’esibizione di Grazia Di Michele ed Eleonora Bianchini.

Red Ronnie le ha ospitate nel suo format di cui Optimagazine è media partner e le ha fatte incontrare. La magia della musica sta nella capacità dell’intuito: le due donne non si sono mai incontrate di persona ma durante il viaggio, su due vagoni diversi, hanno organizzato il loro duetto. Galeotto è stato il nome di Paolo Sabatino, arrangiatore e musicista con il quale Grazia Di Michele ha collaborato spesso. Sabatino è anche un amico di Eleonora Bianchini e quest’ultima conosce bene il brano L’Arte Dell’Incontro. Le due artiste scelgono questa canzone per il loro duetto, la studiano in remoto sul treno e arrivano al Barone Rosso pronte per suonarla insieme.

“Racconta la storia di due persone che si incontrano casualmente”, spiega Grazia Di Michele. “La donna ha il sari, è indiana, e questo incontro cambierà la vita di entrambi”. Red Ronnie fa notare: “Sembra un po’ la storia del vostro incontro e Grazia sottolinea: “Anche questo incontro potrebbe cambiarci la vita”.

Il brano ha la dolcezza e la malinconia del 6/8, di un giro armonico tutt’altro che scontato e dell’interpretazione di due artiste ispirate ed empatiche. Le due cantautrici si guardano e si sorridono, ma chiudono gli occhi sulle frasi più intense del brano.

Al Barone Rosso si ricorda Piero Ciampi, cantautore livornese scomparso nel 1980. Senti è un brano che faceva parte in un blocco di appunti del cantautore scomparso, ritrovati dal fratello di Ciampi e donati a diversi artisti con lo scopo di continuare il lavoro di Piero.

Grazia Di Michele ha scritto la musica di Senti, un testo d’amore che ci lascia una nuova eredità di un artista tormentato e profondo. Eleonora Bianchini chiede a gran voce che Grazia suoni e canti quel brano. Red Ronnie le chiede: “Come fai a conoscerlo?” ed Eleonora risponde: “Mi piace la bella musica, tra cui quella di Grazia”.

Red Ronnie racconta Piero Ciampi: Era un grande poeta. Oggi viene ricordato poco perché non ebbe molto successo in vita. Fa parte di quegli artisti che vengono scoperti dopo, nel tempo”.

Grazia Di Michele canta:

Senti,
io, per averti,
ho comprato una stazione qui in soffitta.
E così, se vuoi partire,
devi solo salire le scale.
Le mie scale, le tue scale
e ricordarti che ti amo.

Ciò che ricorderemo sempre di Piero Ciampi era il suo dondolare tra l’arte straziata della lezione di Bukowski e l’eleganza da maudit della lezione francese, un ibrido che in Italia è diventato valido soltanto dopo la sua morte. Ciò che emerso dalla sua eredità artistica è un patrimonio acido e irriverente, dove il dolore e l’insofferenza fanno a pugni – o a bottigliate – con la ricerca altalenante di un amore da consumare e divorare, ma soprattutto un amore da vivere per poterne morire.

Grazia Di Michele ed Eleonora Bianchini ci fanno capire quanto sia importante il patrimonio musicale italiano.

Di seguito la clip del BoB, Best Of Barone del 3 febbraio.

Per vedere tutte le puntate del Best of Barone clicca qui oppure visita la playlist ufficiale su YouTube.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.