Super Zero il volantino Mediaworld con Huawei P30 Pro, nuovo P30 Lite e iPhone 11 in offerta

Il volantino della nota catena punta tutto sul pagamento rateale di tutti i prodotti con importo maggiore ai 199 euro

3
CONDIVISIONI

Il volantino Mediaworld in partenza oggi 27 febbraio non a caso si chiama “Super Zero”. Un gran numero di smartphone sono in offerta e tanto più vengono proposti a rate con tasso zero appunto. Le proposte migliori riguardano due dispositivi ossia il Huawei P30 Pro e il Huawei P30 Lite nella sua New Edition e pure l’iPhone 11.

Nei 116 negozi della catena di elettronica, il volantino Mediaworld sarà in vigore da oggi e fino al prossimo 8 marzo. Proprio per questo motivo, tra le promozioni in essere, sarà possibile trovare qualche dono da regalare, perché no, in vista della prossima Festa delle donne.

La prima promozione degna di nota del volantino Mediawolrd è quella relativa al Huawei P30 Pro. Rispetto al valore iniziale di listino di 729 euro, il telefono è proposto a 629 euro. L’aspetto più interessante, in ogni caso, è quello relativo alla rateizzazione dell’importo in 20 rate da 31,45 euro.

Altra proposta interessante riguarda un dispositivo molto recente ossia il Huawei P30 Lite nella sua New Edition del 2020. Per quanto il costo del telefono sia quello di listino ossia 349 euro (non potrebbe essere altrimenti), ecco che si potrà sempre optare per il pagamento rateale in 20 mensilità da 17,45 euro.

Ultimo e doveroso approfondimento sull’offerta che nel volantino Mediaworld viene studiata per un prodotto Apple di punta. In particolar modo, l’iPhone 11 nella sua versione da 128 GB viene già proposto a 799 euro e non più a 889 euro come da listino ufficiale. Inoltre, l’opzione rateale prevede il pagamento di 20 rate da 39,95 euro.

va chiarito, in ultima battuta, che il finanziamento a tasso zero previsto nel corrente volantino Mediaworld riguarda tutti i prodotti con un importo uguale o maggiore di 199 euro. La soluzione a rate sarà concessa ai clienti che ne faranno richiesta ma solo a patto che si ottenga l’autorizzazione da parte della banca Findomestic, partner della catena di elettronica per la dilazione dei pagamenti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.