Le nuove serie tv di Rai Fiction annunciate al Festival di Berlino, da Sopravvissuti con Lino Guanciale a Il Quinto Giorno

Tante nuove serie tv di Rai Fiction, dai thriller Sopravvissuti con Lino Guanciale e Il Quinto Giorno passando per Leonardo, sono state annunciate a Berlino

583
CONDIVISIONI

In un’ottica di sempre maggiore integrazione tra i grandi broadcaster europei nella produzione di contenuti originali per il settore dell’intrattenimento televisivo, arriva da Berlino l’annuncio di nuove serie tv di Rai Fiction, titoli inediti destinati al pubblico italiano ed europeo nei prossimi mesi ed anni.

Il 70° Festival Internazionale del Cinema di Berlino in corso in questi giorni è stato l’occasione per annunciare al mondo i nuovi progetti in cantiere delle tre maggiori società radiotelevisive pubbliche dell’Unione Europea, la nostra Rai, la francese France Télévisions e la tedesca ZDF, che dal 2018 sono impegnate in una “Alleanza” nella coproduzione di nuove serie televisive internazionali.

Determinate a competere con la serialità internazionale con alti standard di produzione e affermare la qualità della fiction europea su scala globale, i tre broadcaster stanno ampliando gradualmente la loro offerta, che già nel 2020 distribuirà i primi titoli inediti.

Eleonora Andreatta, capo di Rai Fiction, ha annunciato che quest’anno saranno lanciati i primi progetti sviluppati dal 2018 ad oggi, Mirage, Sopravvissuti, Il giro del mondo in 80 giorni e Il quinto giorno, mentre nuovi progetti sono già sul tavolo, pronti ad essere sviluppati. A due anni dalla creazione di questa partnership nata nel cuore dell’Europa per rafforzare le produzioni dei rispettivi paesi e lanciarle in un contesto sempre più internazionale e competitivo, arrivano i primi titoli in onda.

Mirage

Primo progetto nato dall’Alleanza italo-franco-tedesca, questo thriller ambientato ad Abu Dhabi andrà in onda in Francia da lunedì 17 febbraio e in Germania da domenica 22 marzo. La trama è quella della fuga di un esperto di sicurezza per i sistemi nucleari, preso di mira da misteriosi agenti segreti. Nel cast gli attori tedeschi Hannes Jaenicke e Jeanette Hein, la francese Marie-Josée Croze e l’inglese Clive Standen. La serie è diretta da Louis Choquette e scritta da Benedicte Charles, Franck Philippon e Olivier Pouponneau (produzione Lincoln TV e Wild Bunch Germany). La serie non ha ancora una programmazione italiana.

Il Giro del Mondo in 80 giorni

In onda alla fine del 2020, la serie è basata sull’omonimo capolavoro di Jules Verne che racconta il viaggio intorno al mondo del gentiluomo inglese Phileas Fogg (David Tennant) e del suo servitore Passepartout (Ibrahim Koma) con l’ambiziosa giornalista Abigail Fix (Leonie Bennesch), decisa a scovare uno scoop seguendo l’impresa del protagonista. Diretta da Steve Barron e scritta da Ashley Pharoah, è una produzione Slim Film Television, Federation Entertainment in collaborazione con France Télévisions e Rai Fiction.

Leonardo

Ancora in fase di riprese, tra Roma e varie location nel Lazio, la serie scritta da Frank Spotnitz (il creatore de I Medici, la serie sulla famiglia di mecenati fiorentini in onda per tre stagioni su Rai1) e Steve Thompson. Leonardo racconta in 8 episodi da 50 minuti la storia del genio italiano più celebre al mondo, il grande protagonista del Rinascimento Leonardo Da Vinci. Daniel Percival dirige un cast internazionale composto dall’ex protagonista di Poldark Aidan Turner nei panni di Leonardo, il protagonista di The Good Doctor Freddie Highmore come Stefano Giraldi, un ufficiale che indaga un caso di omicidio di cui Da Vinci è sospettato, l’italiana Matilda de Angelis nei panni di Caterina da Cremona, Robin Renucci come Piero da Vinci e Giancarlo Giannini come il maestro di Leonardo, Andrea del Verrocchio. In cantiere già dallo scorso settembre, questa produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, Big Light Productions, France Télévisions, in co-produzione con Sony Pictures Television è uno dei titoli più attesi per la prossima stagione televisiva di Rai1.

Sopravvissuti

Partono in primavera le riprese di questa serie mistery in 12 episodi da 50 minuti, diretta da Carmine Elia, già dietro la macchina da presa per La Porta Rossa. Proprio il protagonista della serie di Rai2, Lino Guanciale, impersona Luca, uno dei naufraghi dell’imbarcazione Arianna di cui si sono perse le tracce da un anno, dopo mesi di inutili ricerche. La nave diretta ai Caraibi con un equipaggio di dodici persone riappare con a bordo solo sette sopravvissuti, che sembrano nascondere un grande segreto su quanto accaduto e sulla sorte delle persone scomparse. La serie, scritta da Viola Rispoli, Massimo Bacchini, Sofia Bruschetta, Ivano Fachin, Giovanni Galassi, Tommaso Matano, è una co-produzione Rai Fiction-Rodeo Drive-Cinétévé-ZDF.

Il Quinto Giorno

L’adattamento del bestseller di fantascienza omonimo di Frank Schätzing, tradotto in 25 lingue, sarà girato in autunno: è prodotto da Intaglio films, ndF International Production e co-prodotta dai partner dell’Alleanza europea con la partecipazione di NENT Group, ORF e SRF. Thriller contemporaneo composto da 8 episodi da 45 minuti, Il Quinto Giorno è la storia di un gruppo di scienziati che cercano di fronteggiare una scoperta shock sulla fauna acquatica: nuove forme di vita intelligenti sono presenti sul nostro pianeta, pronte a vendicarsi della devastazione del proprio habitat subita per mano dell’uomo. Showrunner della serie sono il candidato all’Oscar Mark Huffam (Il Trono di SpadeSalvate il Soldato Ryan) e il premio Emmy Frank Doelger (Il Trono di Spade), direttore creativo e responsabile della produzione di Intaglio Films, insieme a Eric Welbers di dindF e all’autore Frank Schätzing. Il premio Emmy Robert Sterne (Chernobyl, The Crown) cura il cast.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.