Tutto quello che c’è da sapere sui Huawei P40 e P40 Pro

Sono molti ad aspettare la serie dei Huawei P40 e P40 Pro: tutte le informazioni finora raccolte

24
CONDIVISIONI

Ad inizio 2019 il produttore cinese aveva lanciato i Huawei P30, in grado di offrire significativi miglioramento rispetto alla precedente generazione in termini di fotocamera, design, schermo e prestazioni. La serie ha creato diversi parametri di riferimento nel settore smartphone, ma adesso è tempo di guardare avanti ai Huawei P40, attesi per la fine di marzo. Superata la lineup dei Huawei P30 ed ereditando forse di più dai Mate 30, è probabile i prossimi top di gamma possano offrire ulteriori miglioramenti ai propri utenti.

Display, fotocamera, prestazioni e memoria

Come riportato da ‘Huawei Central‘, la situazione interesserà diversi aspetti del dispositivo, a partire dal display, che dovrebbe identificarsi sul P40 Pro un modello con bordi curvi e doppio foro per il contenimento della fotocamera frontale (la versione standard, invece, sfoggerà uno schermo piatto con foro singolo). Cambierà anche il comparto fotografico con i Huawei P40, che dovrebbe adottare la tecnologia della serie Mate 30. Il modello base dovrebbe disporre di una tripla fotocamera posteriore, che diventerà quadrupla sulla variante Pro. Il presunto P40 Premium, conosciuto anche come ‘High Edition‘, si spingerà probabilmente fino ad una penta-cam, e verrà fornito con uno zoom periscopico 10x (5x nel caso del P40 Pro semplice, e 3x per il P40). I processori di riferimento saranno i Kirin 990 e Kirin 990 5G, rispettivamente utilizzati per le versioni 4G e 5G. Il Huawei P40 dovrebbe avere una configurazione con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna, come pure dovrebbe esserci una variante con 8GB di RAM (che sarà il quantitativo di partenza del P40 Pro). Le ultime indiscrezioni rivelano anche della possibilità ci sia una versione ad elevate prestazioni con 12GB di RAM ed un taglio maggiorato di memoria interna.

Batteria, design e software designato

La batteria del Huawei P40 Pro avrà una capacità di 4500mAh, e di 4200mAh sul P40 (compatibile con il supporto di ricarica rapida a 50 o 55W). Entrambi i modelli dovrebbero essere in grado di supportare la ricarica wireless a 27W, così come quella inversa. Per l’edizione premium si parla di una batteria da 5000mAh con ricarica rapida a 65W. Quanto al design vero e proprio, Huawei P40 e P40 Pro saranno quasi identici, ad eccezione del display, con bordi curvi sul secondo dispositivo. Il retro, invece, si presenta curvo su entrambi i telefoni. La parte sottostante si costituirà di una porta USB-C e di un microfono principale (mancherà il jack per le cuffie da 3.5mm, come ormai accade da diverse generazioni). Sul lato destro troveranno spazio il bilanciere del volume ed il tasto di accensione, mentre l’altro versante resterà liscio. Entrambe le versioni saranno disponibili nelle colorazioni nera, blush gold, silver frost, deep sea blue e ice white con finitura leggermente sfumata. Potrebbero esserci anche varianti in ceramica con opzioni di colore bianca e nera (questo per quanto riguarda il modello Pro). La serie dei Huawei P40 si baseranno su Android 10 Open Source con Huawei Mobile Services ed applicazioni proprietarie pre-installate (purtroppo la presenza dei servizi Google sembra essere fuori discussione). I dispositivi verranno presentato il 26 marzo a Parigi.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.