The L Word: Generation Q su Sky dal 26 febbraio, al via un revival atteso per 10 anni

Dopo il successo su Showtime e il rinnovo per una seconda stagione, Jennifer Beals, Kate Moennig e Leisha Hailey guidano un nuovo cast nel revival della serie

7
CONDIVISIONI

[Aggiornamento 02/03/2020: Pare che la messa in onda di The L Word: Generation Q su Sky Atlantic sia stata rimandata. L’articolo verrà aggiornato non appena si avranno maggiori informazioni a riguardo.]

In anni di spin-off a tutto spiano e reboot gustosi come minestre riscaldate, il revival di The L Word spicca per tempismo e chiude un’attesa lunga dieci anni. The L Word: Generation Q, su Sky Atlantic dal 26 febbraio, colma il vuoto lasciato dalla serie originale nel 2009 riportando sullo schermo tre delle sue star e affiancandovi un cast tutto nuovo.

Jennifer Beals, Kate Moennig e Leisha Hailey rivestono i panni di Bette Porter, Shane McKutcheon e Alice Pieszecki per accompagnare i fan storici in un nuovo viaggio fra gli amori, le relazioni, le delusioni e le sfide di ogni giorno nelle vite della generazione Q.

A differenza di altri revival, infatti, The L Word: Generation Q torna dopo uno svecchiamento che punta a lasciarsi alle spalle le critiche di visioni ristrette e privilegiate, per abbracciare invece i temi e le identità di una comunità sempre più ampia e colorata.

La showrunner Marja-Lewis Ryan e la star Jennifer Beals ne hanno parlato infatti come di un’occasione per dimostrare che le lesbiche hanno ancora un posto in tv, nonostante il mondo sia cambiato molto in questi dieci anni. Secondo le anticipazioni raccolte negli ultimi mesi, l’evoluzione trova posto in una riflessione più ampia sulla sessualità e l’identità di genere e in una rappresentazione più verosimile della comunità trans.

The L Word - The Complete Seasons 1-6 (10 Dvd) [Edizione: Regno...
  • Audience Rating: PG-13 (Presenza dei genitori consigliata)

Marja-Lewis Ryan ha stuzzicato in più occasioni i fan di The L Word, promettendo che le interpreti della serie originale sarebbero state catapultate nel mondo nuovo di Silver Lake. L’intento, ha spiegato, è superare la rappresentazione e i punti di vista ormai datati della The L Word che conosciamo. Per farlo abbiamo rienuto opportuno trovare nuove ambientazioni e ampliare il ventaglio di identità e orientamenti rappresentati.

Quando ho presentato la mia idea ho chiarito come il mio intento fosse onorare lo spirito della serie originale e renderla più inclusiva, ha precisato. Ho proposto quindi di dare una rappresentazione più veritiera della Los Angeles di oggi: una città un po’ più scura e un po’ meno cisgender.

Significa forse dire addio a ciò che è stata la The L Word andata in onda su Showtime? Assolutamente no, rassicura Jennifer Beals. Per quanto nessun’altra serie sia riuscita a prenderne il posto negli ultimi dieci anni, The L Word ha avvertito il bisogno di rinnovarsi per soddisfare un pubblico nuovo e più ampio, senza per questo rinunciare a ciò che – nonostante qualsiasi critica – l’ha resa speciale nei primi anni Duemila.

I rapporti umani, ad esempio, restano saldi come agli esordi, e lo stesso può dirsi per lo spirito che anima le bandiere della serie, su tutte Bette e Shane. Ciò che amo di lei è che al di là di tutto ha un cuore grande e un’incredibile forza di volontà, dice Beals del suo personaggio. Non amo, invece, che a volte non impari la lezione. È incredibile, continua a ripetere gli stessi errori, ancora e ancora, è come un criceto sulla ruota.

Carol
  • Blanchett,Mara,Chandler,Lacy (Actor)
  • Audience Rating: G (audience generale)

Kate Moennig, invece, sottolinea come in The L Word: Generation Q la sua Shane si trovi in una fase diversa della vita rispetto a dieci anni prima. È stato molto interessante esplorarla. Marj e io abbiamo parlato a lungo di ciò che è successo a Shane negli ultimi dieci anni, alcune cose che le sono capitate fanno parte della storia e non posso parlarne. […]

La ritroviamo di ritorno a Los Angeles dopo essere andata via per un po’. Torna per allontanarsi da un passato denso di eventi. Rientrare a LA le permette di riallacciare i rapporti con i vecchi amici, ritrovare il proprio posto in una città che conosce bene ma dalla quale è mancata parecchio. Sono contenta, comunque, che abbia avuto una buona vita, avrei odiato vederle raschiare il fondo del barile ancora una volta, conclude.

Cast e personaggi di The L Word: Generation Q

The L Word: Generation Q su Sky mostra la sua crescita in un cast in cui ai volti storici della serie si accostano nuovi arrivi pronti a far breccia nel cuore dei fan. Gli interpreti principali ad affiancare Jennifer Beals, Kate Moennig e Leisha Hailey sono Arienne Mandi, Leo Sheng, Jacqueline Toboni e Rosanny Zayas.

Per quanto riguarda i loro personaggi, Dani Nùñez (Arienne Mandi) è una manager nel settore PR, una donna potente e calcolatrice contraddistinta dalla forte ambizione. Micah Lee (Leo Sheng) è un professore cordiale e operoso, costretto dagli eventi ad affrontare il timore della propria vulnerabilità.

Sarah Finley (Jacqueline Toboni) è invece un’assistente distratta e affascinante, vittima dello scontro fra il proprio orientamento e le convinzioni religiose della famiglia. Infine, Sophie Suarez (Rosanny Zayas) è una produttrice televisiva abituata a fuggire i problemi di cuore e sempre disposta a concentrarsi sulle necessità degli altri.

Tra gli interpreti secondari figura invece Jamie Clayton, già Nomi Marks in Sense8. Clayton interpreta Tess, una bartender concreta e capace di inquadrare al volo le persone, ma molto meno lucida nel vivere le proprie relazioni. Sophie Giannamore interpreta invece un’amica di Angie, figlia di Bette e Tina, cui presta il volto Jordan Hull.

Disobedience
  • Lesser, Nivola, Corduner, Woodeson, Fleeshman, Furst (Actor)

Freddy Miyares è invece José, un artista gentile e affascinante pronto a lasciarsi alle spalle un passato complicato. Carlos Leal, infine, interpreta Rodolfo, un amministratore delegato determinato e manipolatore, disposto a tutto per assicurare alla propria famiglia ciò di cui crede abbia bisogno.

Le principali guest star in The L Word: Generation Q su Sky sono invece Fortune Feimster, Olivia Thirlby, Lex Scott Davis, Stephanie Allynne e Brian Michael. Feimster interpreta l’aspirante comica Heather. Thirlby è la gentile Rebecca, spesso attratta dalle donne sbagliate. Davis ha il ruolo di Quiara, una sensuale cantante dal successo internazionale. Allyne è Nat, una dolce terapista costretta a bilanciare la vita con la fidanzata e il rapporto conflittuale con l’ex moglie. Michael presta infine il volto a Pierce Williams, spietato e calcolatore stratega politico abituato a dare tutto sé stesso sul lavoro.

The L Word: Generation Q è già stata rinnovata per una seconda stagione. I nuovi episodi debuttano su Sky Atlantic il 26 febbraio. Eccone un primo sguardo:

Commenti (1):
sssss

non è vero che hanno tramesso “The l Word generation q” ,
secondo le Vs notizie era programmato per il 26.02.2020
alle 21,15 su Sky Atlantic, ma non si è visto.
Come mai?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.