Beyoncé canta per Kobe Bryant e sua figlia Gianna, commossa in XO e Halo (video): “Le sue canzoni preferite”

Al memoriale a Los Angeles Beyoncé canta per Kobe Bryant e sua figlia Gianna, commossa di fronte alla moglie della star NBA, Vanessa

127
CONDIVISIONI

Beyoncé canta per Kobe Bryant e sua figlia Gianna: commossa per la tragica scomparsa dell’amico e star della NBA, Queen Bey ha voluto esserci allo Staples Center, durante la celebrazione che ha onorato il campione e la figlia tredicenne, morti insieme ad altre sette persone in un incidente in elicottero il 26 gennaio scorso.

Al grande evento che ha riunito la famiglia, gli amici, i colleghi e tutte le persone che più hanno amato Bryant e sua figlia, hanno partecipato anche grandi star dello sport e dell’intrattenimento che hanno voluto essere accanto alla moglie Vanessa e alle altre tre figlie (Natalia Diamante, Bianka Bella e Capri, tutte con nomi italiani in omaggio all’infanzia del cestista trascorsa nel nostro Paese) per sostenerle nel lutto.

Beyoncé ha eseguito la canzone “preferita” di Bryant in uno dei momenti più intensi ed emozionanti della cerimonia, con una performance potente e commossa, al termine della quale ha alzato gli occhi al cielo pieni di lacrime, rivolgendo un “Ti voglio bene” a Vanessa Bryant che assisteva in prima fila.

Beyoncé canta per Kobe Bryant e sua figlia Gianna

Ecco il video dell’esibizione di Beyoncé, accompagnata da una band e da un coro gospel. La cantautrice ha invitato tutti a cantare quella che “è stata una delle sue canzoni preferite”, introducendo XO e poi cantando Halo, entrambe in una versione inedita con la partecipazione delle voci nere del coro.

Il memoriale per Bryant

L’evento intitolato The Celebration of Life for Kobe and Gianna è stato organizzato per celebrare Kobe Bryant e sua figlia e onorarne la memoria: la data scelta non è casuale, visto che il 24/02/20 è un riferimento al numero 24 indossato da Kobe con i Lakers (squadra in cui ha militato per tutta la carriera professionistica dopo la formazione in Italia, vincendo 5 titoli NBA) e il numero 2 indossato da Gianna nella sua squadra di basket giovanile, visto che l’adolescente stava seguendo le orme del padre, mentre il numero 20 rappresenta gli anni di carriera di Kobe e quelli del matrimonio con la moglie Vanessa. Quest’ultima, ancora provata dal lutto, ha tenuto un discorso molto emotivo di fronte ai 20mila accorsi alla celebrazione.

L’intervento di Vanessa Bryant

Il discorso commovente della moglie di Bryant è iniziato con un ringraziamento generale a tutti quanti hanno manifestato vicinanza e affetto alla famiglia dopo questa tragedia. Poi Vanessa Bryant ha parlato di sua figlia e di suo marito, che ha definito “l’amore della vita”.

La manifestazione di amore e sostegno che la mia famiglia ha sentito da tutto il mondo è stata davvero edificante. Grazie mille per tutte le vostre preghiere. Vorrei parlare sia di Kobe che di Gigi, ma inizierò prima con la mia bambina. Gianna Bryant è un’anima dolce e straordinariamente gentile. Era sempre premurosa, mi baciava sempre per la buona notte e mi baciava per il buongiorno. (…) Non riesco a immaginare la vita senza di lei. Gigi era il sole. Ha illuminato i miei giorni ogni giorno. Non potremo vedere Gianna andare al liceo con Natalia… non abbiamo avuto la possibilità di insegnarle a guidare una macchina. Non potrò dirle quanto è bella il giorno del suo matrimonio. Non vedrò mai la mia bambina camminare lungo la navata, fare il ballo padre-figlia con suo padre… o avere dei figli.

Poi il ricordo del marito (“la mia anima gemella, il mio tutto“) e della loro storia d’amore.

Era un marito straordinario. Kobe mi amava più di quanto potessi mai esprimere o dire a parole. Io ero il fuoco e lui era il ghiaccio, e viceversa a volte. Ci compensavamo a vicenda. Avrebbe fatto qualsiasi cosa per me. Non potrà accompagnare le nostre ragazze lungo la navata o farmi girare sulla pista da ballo, ma voglio che le mie ragazze conoscano il fantastico uomo, marito e padre che era. Erano divertenti, felici, sciocchi e adoravano la vita. Dio sapeva che non potevano essere su questa terra l’uno senza l’altro. Doveva portarli a sé in paradiso insieme. Baby, prenditi cura della nostra Gigi.

Beyoncé canta per Kobe Bryant

Anche Beyoncé, in seguito alla notizia della morte di Bryant e di sua figlia, aveva espresso cordoglio assicurando tutte le sue preghiere per le “regine” di Kobe.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.