Coronavirus stop serie A. Campionato e Coppe a rischio

Il virus mette ko lo sport. Gare sospese in Lombardia e Veneto. Tra paura e scetticismo, l'Italia teme per Campionato, Coppa Italia e Champions League

141
CONDIVISIONI
Coronavirus, sospese gare in Veneto e Lombardia

Il Coronavirus colpisce anche la serie A. Niente calcio in Veneto e Lombardia. Stagione a rischio e timori anche per le future competizioni.

E’ stata una mazzata dura. Dopo una giornata di incontri, analisi e consultazioni, è arrivata la decisione di sospendere tre match di serie A : Atalanta-Sassuolo, Inter-Sampdoria e Verona-Cagliari.

Il Coronavirus estende i suoi effetti anche al mondo dello sport, una delle poche certezze nazionali, annullando il rito popolare più amato dagli italiani: il campionato di serie A.

In questi momenti d’emergenza e con tante incertezze sugli sviluppi della situazione simili decisioni si accettano e non si discutono. Con il Coronavirus non si scherza ed anche l’eccesso di prudenza è più che giustificato.

Si resta però perplessi sulla decisione di sospendere le gare di Serie A, e di tutte le altre discipline sportive, e di non bloccare il Carnevale di Venezia. Forse che l’assembramento di mascherine è meno pericoloso della folla sugli spalti di uno stadio di calcio ? Anche in questo caso hanno prevalso gli interessi economici ( le gare si possono sempre giocare nelle prossime settimane, mentre il Carnevale è un affare che finirà tra pochi giorni) rispetto alla tutela della salute pubblica.

Gli interrogativi che fioccano nella testa dei cittadini e degli sportivi sono tanti. La stagione agonistica entra nel vivo a livello nazionale ed internazionale. Il Coronavirus rischia di di comprometterne il regolare svolgimento.

Purtroppo non resta nulla da fare per i cittadini che attendere. In momenti come questi bisogna evitare psicosi ed allarmismi, attenendosi agli ordini ed alle prescrizioni delle autorità mediche ed istituzionali. Resta un retropensiero di fondo: non era meglio chiudere le frontiere nazionali un mese fa alle prime avvisaglie del problema? I cinesi hanno celato, l’OMS ha sottovalutato e la gente adesso non crede più a nessuno. E così il Coronavirus ha messo ko il Mondo e lo Sport.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.