Per ben 10 smartphone Xiaomi slitta MIUI 11, coronavirus detta l’agenda

Un altro effetto indesiderato del coronavirus, tempi davvero incerti

Una decina di smartphone Xiaomi dovranno aspettare l’aggiornamento MIUI 11 più del dovuto. La tabella della distribuzione dell’importante adeguamento software rischia di essere fortemente stravolta dal più che temibile coronavirus. Accade che, oltre ai problemi di blocchi di produzione di nuovo hardware a causa dell’epidemia, ci siano pure da rivedere i tempi per rilasci software più o meno importanti.

Coem riporta GizChina, il produttore cinese avrebbe appena pubblicato sul suo canale social Weibo (in pratica il twitter cinese) un comunicato stampa in cui affronta lo spinoso argomento. In poche parole, in questo momento, i lavori sarebbero totalmente fermi e gli sviluppatori non sarebbero per nulla all’opera per garantire proprio gli update.

Gli smartphone Xiaomi che per ora non riceveranno l’aggiornamento MIUI 11, nella fattispecie il pacchetto 11.2 20.2.19, sono ben 10. La lista include i seguenti telefoni: lo Xiaomi Mi CC9 Pro, il Mi 9, il Mi 8, il Redmi K20 Pro e ancora lo Xiaomi Mi 6, il Redmi K30, il Redmi K30 5G, il Mi MIX 2S e per finire anche i nuovissimi Xiaomi Mi 10, Mi 10 Pro.

Se non ora quando gli smartphone Xiaomi riceveranno proprio la nuova versione dell’interfaccia MIUI 11? Purtroppo per il momento la domanda non ha una risposta ben precisa: nel comunicato stampa già citato si parla di rilascio previsto fra qualche settimana ma in effetti non è stata fornita alcuna tabella di marcia ben precisa. Molto probabilmente, in effetti, eventuali svolte arriveranno solo nel caso in cui l’epidemia potrà dirsi (almeno) sotto controllo.

In che misura gli aggiornamenti MIUI 11 degli smartphone Xiaomi sono collegabili proprio al coronavirus? La risposta è abbastanza ovvia ma meglio puntualizzarla: per il rischio contagio, non solo le fabbriche ma anche aziende e uffici di ogni sorta sono in gran parte ancora chiusi o solo parzialmente aperti per evitare pericolosi contatti umani. Tra questi ci saranno di certo anche i centri di sviluppo dell’azienda dove da sempre gli esperti operano per fornire gli update software in tempi rapidi. Fino a quando la macchina non sarà rimessa in moto del tutto, ci sarà da aspettare ancora per rilasci beta e definitivi di qualsiasi pacchetto software.

Commenti (1):
fabio

volevo domandarvi se lo stesso discorso vale sia per le patch di sicurezza che per i major updates,o se vale solamente in riferimento alla MIUI 11 per questi dispositivi

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.