BoB, Best Of Barone: Massimo Varini suona Our Lives con accordatura a 432 Hz da Red Ronnie

Esiste un mondo senza guerre? "Se fossimo tutti musicisti saremmo tutti in pace"

431
CONDIVISIONI

Nella nuova clip del BoB, Best Of Barone ritroviamo Massimo Varini. Insegnante, produttore, arrangiatore e chitarrista italiano vanta un’esperienza con i più grandi nomi della musica italiana da Vasco Rossi a Francesco Renga, passando per Renato Zero e Ivano Fossati.

Usiamo la parola “ritroviamo” perché Massimo Varini ha fatto visita al Barone Rosso – lo show di Red Ronnie con Optimagazine come media partner – il 4 novembre 2019 e ci aveva già parlato dell’accordatura a 432 Hz, una scelta che secondo i più avrebbe un effetto benefico sul corpo e sulla mente, ma che ancora non ha una risposta chiara e precisa e per questo si rende oggetto di dibattito.

Massimo Varini, infatti, per la sua chitarra elettroacustica fa ricorso all’accordatura a 432 Hz settata grazie al suo tuner elettronico: “Vi basta uno smartphone o un accordatore elettronico, impostate i 432 Hz come pitch di riferimento ed è fatta”.

Varini, come già abbiamo detto, è anche un insegnante. Oltre alle sue piattaforme in Italia – specialmente il suo canale YouTube – collabora con il sito TrueFire per portare la sua didattica anche all’estero e mette a disposizione le sue lezioni negli Stati Uniti dai quali raggiunge allievi che si trovano anche in Giappone. TrueFire, inoltre, è la piattaforma numero 1 al mondo.

Red Ronnie gli chiede: “Si può dire che tu sia il chitarrista italiano più famoso al mondo?” e Varini risponde: “Non lo so, non mi interessa. Posso dire che sono sereno di vedere persone felici di imparare”. Il musicista aggiunge: “Sono un chitarrista in pace col mondo e dico sempre che se fossimo tutti musicisti saremmo tutti più in pace.

A quel punto Red Ronnie gli chiede: “Tutti possono imparare?” e Massimo Varini si diverte a prendere un po’ in giro il conduttore: “A parte te non conosco nessuno che non sia capace!”.

Continua: “Tu hai la tara del Mi Minore, se passi questo limite allora possiamo andare avanti”, e a quel punto il chitarrista mostra alla telecamera come si fa il Mi Minore e aggiunge: “Non studi, non ti applichi”.

Red Ronnie replica: “Io ho una fortuna: da me vengono i migliori chitarristi, cosa me ne frega? Io sono un tramite. Secondo te se io imparassi il giro di Whole Lotta Love, quando da me viene Robert Plant dei Led Zeppelin non voglio fargli da chitarrista?”.

Massimo Varini risponde: “Tu dovresti essere super partes. Non dovresti suonare, altrimenti saresti in competizione. Sarebbe un disastro, non suonare”.

Arriva il momento della musica e il chitarrista e compositore presenta il brano Our Lives, uno strumentale nato quando ha scoperto che era in arrivo il figlio Leonardo. L’amore per un figlio non ha sempre bisogno di parole, e Massimo Varini lo dimostra con un arpeggio dolcissimo, l’accordatura in 432 Hz, il capotasto al terzo tasto e un alternarsi di dinamiche che sono una culla per il sentimento che il 27 gennaio, al Barone Rosso, ha espresso suonando con gli occhi chiusi.

Massimo Varini dimostra che un brano senza testo può comunicare ogni emozione anche meglio delle parole.

Di seguito la clip del BoB, Best Of Barone con Massimo Varini.

Per vedere tutte le puntate del Best of Barone clicca qui oppure visita la playlist ufficiale su YouTube.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.