Si chiama Skullbreaker Challenge ed è il nuovo gioco pericoloso tra i giovani

Riscontri sul nuovo trend del momento, secondo alcune informazioni raccolte per gli utenti

1094
CONDIVISIONI
Skullbreaker Challenge

Sta prendendo piede anche in Italia un trend poco incoraggiante, in riferimento alla moda dello Skullbreaker Challenge. Fondamentalmente, tutto nasce da un gioco tra ragazzi a scuola. O, se vogliamo, da uno scherzo. Il problema è che gli effetti potrebbero essere devastanti per la vittima,con seri rischi di paralisi, se non addirittura più estremi. Basti pensare alla dinamica del gesto che mi appresto a descrivere per percepire il pericolo nato per caso su TikTok.

In cosa consiste lo Skullbreaker Challenge

Nel dettaglio, il gioco dello Skullbreaker Challenge prevede che lo scherzo sia organizzato da due persone, soprattutto tra i giovanissmi, mentre un altro soggetto riprende la scena con una fotocamera. I due ideatori si collocano lateralmente nei filmati che stanno circolando in queste ore, effettuando un salto sincronizzato. La vittima dello scherzo, invece, si trova al centro e viene invitata a fare lo stesso, da sola, pochi secondi dopo.

Quando quest’ultima salta, lo Skullbreaker Challenge prevede che i due amici le diano un colpetto sul polpaccio. Quanto basta per far perdere l’equilibrio e cadere rovinosamente a terra con la schiena. A volte, può capitare anche che l’impatto avvenga col cranio, come è stato riportato ieri da Bufale.net. Attenzione, però, anche al report di Giornalettismo, secondo cui al momento non si registrano vittime a differenza di quanto riportato da altri.

Cosa fare in questi casi? Alla base di tutto, a mio modo di vedere, c’è la necessità di non alimentare la conoscenza di questo nuovo trend, magari facendo girare alcuni video esemplificativi su WhatsApp. All’interno dell’app, a differenza di quanto avvenuto di recente a proposito del referendum che si terrà realmente in Italia a fine marzo, potrebbero girare contenuti che rischiano di avere l’effetto opposto a quello della sensibilizzazione. Insomma, il rischio emulazione con lo Skullbreaker Challenge.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Commenti (1):
Roby

E’ lo scherzo, se così si può chiamare, più cretino ce abbia mai visto. Purtroppo i ragazzi prendono con facilità i nuovi giochi ma non si rendono conto dei gravi pericoli che ciò può comportare alla ingenua vittima dello scherzo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.