Due buone ragioni per scaricare su Huawei e Honor l’aggiornamento di febbraio: dettagli ufficiali

Validi motivi per provare oggi stesso il pacchetto software se compatibilecon il proprio smartphone Huawei o Honor

16
CONDIVISIONI
Huawei

Ci sono diverse buone ragioni per scaricare nel più breve tempo possibile l’aggiornamento di febbraio sui vostro device Huawei e Honor, ovviamente appena riceverete la notifica per procedere via OTA. Dopo avervi parlato delle novità che dovremmo iniziare a toccare con mano a partire dal mese di marzo con un approfondimento in merito, ritengo utile questo giovedì analizzare più da vicino le informazioni diffuse dallo stesso produttore asiatico per milioni di utenti.

Dettagli sull’aggiornamento di febbraio per Huawei e Honor

In particolare, dopo aver parlato a lungo di EMUI 10 in questi mesi per gli smartphone Huawei e Honor compatibili con l’aggiornamento, bisogna tener presente che esistono problemi solo sulla carta secondari, che potrebbero non influire su particolari funzionalità dei dispositivi. Nonostante questo, le anomalie in questione che devono essere risolti tramite patch mensili. Ed è in questo particolare contesto che si parla ad esempio del nuovo pacchetto software di febbraio.

Il firmware in questione, già in distribuzione su alcuni dispositivi Huawei e Honor, ha il merito di risolvere diversi di exploit e problemi legati realmente alla sicurezza dell’utenza. Si parla in questo caso di due livelli critici e 20 vulnerabilità a priorità elevata. In particolare, uno di questi problemi consente l’esecuzione in assoluta inconsapevolezza per l’utente finale del codice che porta sul dispositivo anche al furto di dati e alla diffusione di malware.

Queste nuove patch con correzioni inizieranno presto a raggiungere gli smartphone Huawei e Honor tramite notifiche via OTA. Considerando il fatto che l’anomalia riguardante il bluetooth sia concreta, è consigliabile procedere con il download nel più breve tempo possibile. Insomma, ci sono diversi buoni motivi per procedere, se non altro perché l’intervento sul fronte sicurezza di questo mese appare molto più delicato di altri. Che idea vi siete fatti sulla vicenda?

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.