Cast e personaggi di Hunters, su Prime Video dal 21 febbraio parte la caccia ai nazisti d’America

La New York del '77 farà da sfondo a una spietata caccia ai nazisti nascosti negli Stati Uniti e accoglierà Al Pacino nel suo primo ruolo televisivo

1
CONDIVISIONI

La miglior notizia del mese per gli abbonati alla piattaforma streaming di Amazon è l’arrivo di Hunters su Prime Video, fissato per il 21 febbraio.

I dieci episodi della serie, creata da David Weil e prodotta fra gli altri dalla Monkeypaw Productions di Jordan Peele, porta infatti sul piccolo schermo una leggenda come Al Pacino, qui nei panni di un cacciatore di nazisti.

Hunters su Prime Video è in effetti la storia di un variegato gruppo di uomini e donne, tutti a caccia di nazisti nella violenta New York del 1977. I Cacciatori – Hunters, appunto – si radunano infatti per stanare le centinaia di ufficiali nazisti nascosti tra le persone comuni e intenzionati a creare il quarto Reich negli Stati Uniti.

I teaser e i trailer di Hunters pubblicati nelle ultime settimane mostrano già questo eterogeneo team di cacciatori clandestini sulle tracce dei nazisti. Catturarli, infatti, significa assicurarli alla giustizia e impedire che mettano in atto un nuovo piano genocida.

A capo della combriccola c’è Meyer Offerman, sopravvissuto all’Olocausto e fondatore dei Cacciatori. La nuova recluta è invece Jonah Heidelbaum, un giovane ebreo la cui vita cambia nel momento in cui scopre che anche la nonna era una cacciatrice segreta di nazisti. Da quel momento tutto ciò di cui ha riempito le giornate svanisce per lasciar posto a una nuova, sanguinosa missione.

L’ambientazione è particolarmente azzeccata. La New York del ’77, infatti, diventa un luogo in cui più che altrove si inizia a riflettere sull’accoglienza riservata ai nazisti da parte degli Stati Uniti. Si scopre quindi come molti di essi abbiano barattato i propri gradi militari con lavori comodi e sicuri.

Ad affiancare Al Pacino, qui al suo primo ruolo televisivo, sono Logan Lerman (Jack & Bobby), Jerrika Hinton (Grey’s Anatomy), Josh Radnor (How I Met Your Mother), Carol Kane (Unbreakable Kimmy Schmidt), Dylan Baker (The Good Wife), Tiffany Boone (The Chi), Kate Mulvany (Il Grande Gatsby),Greg Austin (Doctor Who), Louis Ozawa Changchien (The Bourne Legacy), Saul Rubinek (Warehose 13)Lena Olin (Alias).

L’arrivo di Hunters su Prime Video segna il debutto di un progetto ambizioso per tutte le parti coinvolte, compreso il creatore della serie, David Weil. È proprio quest’ultimo a parlarne come di un mix fra un racconto di formazione, un dramma storico e un thriller motivato dal desiderio di vendetta.

Altrettanto importante è stato il contributo involontario della nonna di Weil. Anche lei era una sopravvisutta, e quando stavo a sentire i suoi racconti mi sembrava di leggere un fumetto, con quelle grandiose lotte fra il bene e il male. Per certi versi Hunters è il mio modo di cercare giustizia, spiega in un’intervista a Forbes.

Le sue storie sono diventate aneddoti, e col tempo questi si sono trasformati nelle tessere di un mosaico che ho ricomposto e da cui ho tratto l’essenza della sua esperienza. […] Erano lezioni di vita attraverso le quali mi raccontava la sua esistenza. […] Crescendo, però, ho iniziato a rendermi conto dell’amara realtà che ha sperimentato, del grado e della profondità degli orrori che ha vissuto.

Alla sua morte ho cominciato a pensare che sia compito dei discendenti dei sopravvissuti raccontare certe verità e mantenere viva la memoria. La mia risposta, quindi, è stata Hunters. La considero una lettera d’amore a mia nonna.

Per questo, forse, David Weil non considera Hunters su Prime Video una serie ucronica, ossia mossa da una visione alternativa della storia. Tutti gli eventi che hanno luogo nella serie e che richiamano il passato rispettano e applicano la verità, o una rappresentazione di essa, commenta.

Ciò che riguarda gli anni ’70, poi, non lo chiamerei storia alternativa, ma storia nascosta. L’ho chiamata così dal primo momento, da quando ho iniziato a scrivere l’episodio pilota e la bibbia della serie. Perché ci sono tantissime serie ucroniche in circolazione, e volevo che la nostra potesse differenziarsi dalle altre.

Ho cercato di rimanere all’interno dei confini della storia, osservando però gli eventi da un punto di vista diverso. Spesso mi dicevo: “Sì, questa cosa dev’essere successa, e dev’essere andata in questo modo”. Così ho potuto ancorare la serie alla realtà, anziché alienare gli spettatori e far pensare loro che quello che vedono non è il nostro mondo, conclude.

Bocca cucita, invece, sulla possibilità di un eventuale rinnovo di Hunters su Prime Video. Finora la questione non è stata sollevata, ma non nasconde di avere ancora molto da dire. Ho così tante storie da raccontare su questi Cacciatori e sul loro mondo. Potrei scriverne per cinque, sei stagioni, afferma.

Offerta
Box-Il Padrino Trilogia
  • Attributi: Blu-Ray, Drammatico
  • Audience Rating: G (audience generale)

Non voglio parlare di potenziali sviluppi futuri, perché se poi le cose andassero diversamente qualcuno potrebbe rimanerne deluso. Mi limiterò a dire che ci sono moltissime storie sull’Olocausto e sulla reazione degli ebrei che vorrei tanto raccontare.

Infine, i più appassionati ad Hunters su Prime Video potranno godersi anche il fumetto della serie, secondo quanto riportato da MEAWW. Amazon ha infatti avviato una collaborazione con Dark Horse per la pubblicazione di Hunters: Eye for Eye, Tooth for Tooth.

La storia è quella dell’uccisione di Pietr Von Schtaub, prima preda dei Cacciatori. Fra questi ultimi figura anche Ruth Heidelbaum, nonna di Jonah. Grazie a questo legame il fumetto può considerarsi un prequel degli eventi narrati sullo schermo, ma non si sa ancora se si tratti di una singola uscita o se sia la prima di una serie.

I dieci episodi di Hunters sono disponibili su Prime Video dal 21 febbraio. Ecco il trailer in italiano della serie:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.