Superblood Wolfmoon dei Pearl Jam è una pioggia di glitter sul grunge (testo, audio e traduzione)

La band di Eddie Vedder arriverà in Italia in estate

Superblood Wolfmoon dei Pearl Jam è finalmente arrivato, come promesso, dopo l’anteprima presentata in modo singolare. Era il 14 febbraio quando la Universal Records aveva lanciato l’iniziativa insieme allo studio Powster: per ascoltare il brano in anteprima era sufficiente accedere alla web app della band e puntare il telefono sulla luna.

Lo aveva annunciato con fierezza Ste Thompson, CEO di Powster:

Questa collaborazione dimostra quanta energia creativa e innovazione abbiano messo nel loro nuovo album. Le nuove tecnologie possono scatenare il vero potenziale della musica, e cambiare il modo con cui i fan la ascoltano. Siamo entusiasti di collaborare con i Pearl Jam per mostrare ai fan la nuova direzione artistica del progetto.

Gigaton è il nuovo disco della squadra di Eddie Vedder e uscirà il 27 marzo. Una prima anticipazione è stata Dance Of The Clairvoyants, un brano che in un primo momento ha fatto perplimere gli aficionados per le sonorità oltremodo distanti dal mood con il quale abbiamo conosciuto la band di Jeremy, ma Superblood Wolfmoon dei Pearl Jam ci restituisce un sound che ormai è perduto per sempre ma di cui sono rimasti gli amabili resti.

Matt Cameron apre il brano con un riff di batteria sostenuto e preciso per poi accogliere le chitarre sporche e in overdrive di McReady e Gossard. Eddie Vedder conserva ancora quel timbro caldo e che ha fatto scuola, filtrato in un delay dal ritorno vintage e orientato su scale maggiori che danno freschezza al pezzo.

A metà tra il rock’n’roll più disimpegnato e il grunge timidamente accennato, Superblood Wolfmoon è un brano che riporta l’evoluzione dell’ondata di Seattle. Impossibile non visualizzare una comparison con Alive e Even Flow, e ovviamente siamo lontani dalla malinconia verace di I Am Mine: i Pearl Jam si rivelano sempre la risposta meno sofferta della depression switch che nei primi anni ’90 è stata propria dei Nirvana, degli Smashing Pumpkins e degli Alice In Chains.

Grazie alle capacità di Eddie Vedder e alla maggiore ricerca di precisione degli strumentisti, i Pearl Jam si sono imposti come una realtà più eterogenea, più vicina all’hard rock che al nu punk che dalle campagne si spostava in città.

Gigaton
  • Gigaton
  • Pearl

Gigaton arriva 7 anni dopo Lightning Bolt ed è l’undicesimo album in studio dei Pearl Jam. La band, inoltre, arriverà in Italia il 5 luglio con una data all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola e proprio questo 2020 si rivela come il trentennale delle esibizioni dal vivo della band di Eddie Vedder.

Gigaton conterrà 12 canzoni inedite ed è prodotto da Josh Evans insieme agli stessi Pearl Jam, e sarà in scaletta per la data di Imola insieme a tutti i maggiori successi della loro carriera.

Sulle tempistiche di uscita di questo disco – 7 anni dopo l’ultimo album – Mike McReady ha spiegato: È stato emotivamente oscuro e confuso, alle volte, ma anche un cammino sperimentale ed esaltante verso la redenzione musicale”.

Di seguito il testo, la traduzione e l’audio di Superblood Wolfmoon dei Pearl Jam, il nuovo singolo della band di Eddie Vedder estratto da Gigaton.

[Chorus]
Super Blood Wolf Moon
Took her away too soon
Super Blood Wolf Moon
Took her away too soon

[Bridge]
I can hear you singin’ in the distance
I can see you when I close my eyes
Once, you were somewhere and now you’re everywhere
I’m feeling selfish and I want what’s right

I ask for forgiveness
I beg of myself
Feeling every night that I see

[Verse 1]
Right now I feel a lack of innocence
Searchin’ for reveal hypnotonic residence
I feel not much of anything
And the cause is life or death

A life of hopelessness, focus on you focusness
I’ve been hopin’ and I hope that lasts
I don’t know anything, I question everything
This life I love is going way too fast

Both my eyes are swollen, my face is broken
And I’m hope that I hurt you
Hope that I hurt you
Hope that I hurt you

She was a stunner and I am stunned
And the first thought or second thought “could be the one”
I was a prisoner of keys and the cuffs
Yeah, I was feeling fortunate to be locked up

But the world got to spinnin’
Always felt like it was endin’
And love right, it was standin’
We are each of us!

[Bridge]
I can hear you singin’ in the distance
I can see you when I close my eyes
Once, you were somewhere and now you’re everywhere
I’m feeling selfish and I want what’s right

I ask for forgiveness
I beg of myself
Feelin’ angry
Now, get off the stage

[Chorus]
Super Blood Wolf Moon
Took her away too soon
Super Blood Wolf Moon
Took her away too soon
Super Blood Wolf Moon
Took her away too soon

[Bridge]
I can hear you singin’ in the distance
I can see you when I close my eyes
Once, you were somewhere and now you’re everywhere
I’m feeling selfish and I want what’s right

[Outro]
Focus on you focusness, turn around for hopelessness
I’ve been hopin’ and all hope was lost
I don’t know anything, I question everything
This life I love is going way too fast

Superblood Wolfmoon dei Pearl Jam – Traduzione

[Ritornello]
La super luna piena rossa
se l’è portata via troppo presto,
la super luna piena rossa
se l’è portata via troppo presto.

[Special]
Posso sentirti cantare a distanza,
riesco a vederti quando chiudo gli occhi.
Una tempi eri nei paraggi e ora sei ovunque,
mi sento egoista e voglio ciò che è giusto.

Chiedo perdono,
prego me stesso
di sentire ciò che vedo ogni notte.

[Strofa 1]
In questo momento sento che manca l’innocenza
cercando di rivelare un posto ipnotonico
non sento più niente
e la causa è la vita o la morte.

Una vita di rassegnazione, concentrata su di te,
ho sperato e spero che finisca.
Non so nulla, chiedo di tutto.
Questa vita che amo sta svanendo troppo in fretta.

Ho entrambi gli occhi gonfi,
la faccia distrutta
e spero di farti male,
spero di farti male,
spero di farti male.

Lei era sorprendente e sono sorpreso
e il primo o secondo pensiero: “Potrebbe essere l’unica”,
ero prigioniero di chiavi e catene
sì, mi sentivo fortunato nell’essere bloccato.

Ma il mondo iniziò a girare
mi sentivo sempre come se finisse
e attendevo il giusto amore,
siamo tutto questo!

[Special]

Posso sentirti cantare a distanza,
riesco a vederti quando chiudo gli occhi.
Una tempi eri nei paraggi e ora sei ovunque,
mi sento egoista e voglio ciò che è giusto.

Chiedo perdono,
prego me stesso,
mi sento arrabbiato
ora, scendi dal palco.

[Ritornello]

La super luna piena rossa
se l’è portata via troppo presto,
la super luna piena rossa
se l’è portata via troppo presto.

[Special]

Posso sentirti cantare a distanza,
riesco a vederti quando chiudo gli occhi.
Una tempi eri nei paraggi e ora sei ovunque,
mi sento egoista e voglio ciò che è giusto.

[Finale]

Concentrato su di te, cerco la rassegnazione,
ho sperato e spero che finisca.
Non so nulla, chiedo di tutto.
Questa vita che amo sta svanendo troppo in fretta.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.