La Vita Promessa 2 porta a galla i temi forti della serie con un’intensa Luisa Ranieri (video)

La Vita Promessa 2 torna in onda domenica con le nuove puntate

La conferenza stampa alza il velo su La Vita Promessa 2 molto probabilmente l’ultimo capitolo della saga di Carmela e della sua famiglia. Luisa Ranieri è pronta a vestire ancora i panni della protagonista della fiction che porterà a galla i temi “colori forti della storia, con tematiche moderne” con garbo e gusto. Questi sono i presupposti per La Vita Promessa 2 che dal 23 febbraio andrà in onda alla domenica sera su Rai1 prendendo il posto che è stato occupato da Vanessa Incontrada e la sua Come una Madre. 

In conferenza stampa la stessa Tinnì Andreatta ha spiegato:

“È una storia matriarcale con al centro la straordinaria Ranieri, la cui Carmela è una donna moderna, una donna forte, che sa molto amare, ma che commette anche molti errori. Questa serie ci permette di raccontare anche l’emancipazione di Carmela. Abbiamo scelta la serata della domenica alla quale abbiamo dato ormai una connotazione di famiglia”.

Proprio intorno a Carmela e alla sua famiglia gireranno ancora le avventure e le trame delle tre serate dedicate a La Vita Promessa 2 alla quale Luisa Ranieri non ha prestato solo il volto della protagonista ma anche la sua chiave di lettera “lavorando di sottrazione” sia nell’interpretazione che nella storia:

“Sì, quando ho letto la sceneggiatura ho detto di sì, ma che c’erano delle cose da sistemare, ma intendevo dire che c’era tanto da raccontare, la storia così com’era non entrava nelle tre serate, ne sarebbero servite 33. Bisognava scegliere una direzione. La storia era già potente di suo, come attrice ho solo dovuto eseguire, cercando di non essere carica. Non abbiamo avuto paura dei sentimenti, ma abbiamo lavorato di sottrazione”.

La Vita Promessa 2 riporterà sullo schermo anche Vincenzo Spanò che, a quanto pare, non era morto ma era solo finito in carcere. Ed è proprio da lì che lo vedremo scappare nella prima puntata della nuova stagione. Lo stesso Francesco Arca in conferenza stampa ha spiegato:

“Vincenzo ricompare nella prima puntata dopo una fuga rocambolesca da una prigione. Vuole riprendersi la scena criminale di New york; è ancora malato di amore per Carmela”.

In questa seconda stagione ci troviamo a cavallo tra gli anni ‘30 e ‘40. I protagonisti della serie sono personaggi di fantasia che interagiscono con personaggi storici, come Lucky Luciano e Fiorello La Guardia. Tra le new entry della stagione ricordiamo Arturo Muselli e Stefano Dionisi rispettivamente l’agente dell’FBI Cesare Vitale e il cardiologo ebreo di origine italiana Bruno Morelli.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.