Apex Legends verso l’Anno 2: Respawn punta ad innovare il Battle Royale

Sarà lo storytelling l'arma segreta di Respawn Entertainment?

2
CONDIVISIONI

Il lancio di Apex Legends è stato uno dei più bizzarri ed entusiasmanti dell’attuale panorama videoludico. Mentre impazzava il fenomeno Fortnite su PC, console e dispositivi mobile, nel febbraio del 2019 gli sviluppatori di Respawn Entertainment e il publisher Electronic Arts andavano ad annunciare e contemporaneamente immettere sul mercato la loro interpretazione della Battaglia Reale, mettendo a disposizione del pubblico di gamer uno sparatutto in prima persona per PlayStation 4, Xbox One e PC da scaricare in via del tutto gratuita – è stato scelto un modello distributivo free-to-play, con la possibilità di acquistare un Pass della Battaglia stagionale.

Con meccaniche più tecniche rispetto a quelle del rivale plasmato da Epic Games, il titolo sparacchino dagli stessi autori della saga di Titanfall e del più recente Star Wars Jedi Fallen Order – fiondatevi a questo indirizzo per recuperare la nostra recensione tra stelle e pianeti – si è imposto subito come un grande successo, facendo registrare numeri realmente interessanti tra dirette Twitch e download. Certo, superare Fortnite Battle Royale non è impresa facile, ma la strada intrapresa dal team californiano pare essere quella giusta, anche a fronte di un Anno 2 che ha tutto da regalare a fan e curiosi.

Apex Legends: Anno 2, tra promesse e speranze

Con il secondo anno in vista, la Battaglia Reale targata EA deve quindi prepararsi a “tenere botta”, cercando di migliorare quanto di buono già fatto in questi ultimi 12 mesi. Una sfida di cui ha recentemente parlato Dusty Welch, COO di Respawn Entertainment intervistato dalla redazione del portale GameSpot. L’uomo di punta della software house ha affermato che sarà l’innovazione a fare da tema portante per questa seconda fase di Apex Legends. Se il primo anno del videogame è stato utile per costruire una cosiddetta “memoria muscolare” e un proprio approccio al genere, l’Anno 2 sarà quello della svolta, in cui fare tesoro di quanto imparato per distinguersi in qualche modo dalla concorrenza.

Come ricorda il COO, prima del titolo sparacchino tutto Leggende, skin e ricompense assortite, i ragazzi di Respawn non si erano mai dedicati ad una produzione che avesse bisogno di supporto e assistenza continua. Senza contare che si tratta pure di una nuova proprietà intellettuale, cosa che rende ancora più difficile ritagliarsi uno spazio di rilievo in un mercato che si sta facendo sempre più affollato e ricco di offerte interessanti.

Entrando più nello specifico, Dusty Welch va ad anticipare che i creatori di Apex Legends hanno deciso di puntare su una componente narrativa in continua evoluzione, che possa in un certo senso aumentare il livello di coinvolgimento e attaccamento dei videogiocatori. Oltre che, si capisce, andare a variare le meccaniche di gameplay che caratterizzano il fenomeno della Battaglia Reale:

Ci sono giochi nel genere dei Battle Royale che sono unicamente multiplayer. Noi vogliamo portare qualcosa di nuovo. E pensiamo che lo storytelling – trovare una ragione per far sì che le persone si interessino ed affezionino al gioco […], creino un rapporto emotivo con un personaggio – sia molto più profondo, meglio che non averlo.

Nel frattempo, vi ricordiamo che in Apex Legends è iniziata da pochissimo la Stagione 4. La nuova season ha portato con sé, tra le altre cose, anche una Leggenda giocabile mai vista prima, Revenant, di cui vi abbiamo svelato tutti i segreti – e qualche utile strategia per sfruttarne al meglio le abilità – nel nostro articolo a tema. Si tratta di un ex sicario della Commissione dei Mercenari, trasformato a sua insaputa in una macchina assassina fatta di acciaio e brandelli di carne dalla Hammond Robotics e dalla stessa Comissione. A quest’altro link, invece, abbiamo messo sul piatto una selezione dedicata alle migliori armi divise per categoria utili ad avere successo sui campi di battaglia plasmati da Respawn Entertainment.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.