Spopola la bufala con Valeri cognato di Agnelli dopo le polemiche di Milan-Juventus

Informazioni dettagliate sulla polemica del giorno, dopo le controverse decisioni arbitrali di Milan-Juventus

13
CONDIVISIONI
Valeri

Sta circolando proprio in queste ore una nuova bufala riguardante l’arbitro Paolo Valeri, che secondo alcuni screenshot disponibili su Facebook sarebbe il cognato Andrea Agnelli. Voci, queste, che assumono ancora più forza dopo le polemiche scaturite dal match di Coppa Italia tra Milan e Juventus. Tra ieri sera e stamane, infatti, sono state veementi le proteste da parte dei sostenitori rossoneri a causa del calcio di rigore assegnato nel finale dal direttore di gara agli ospiti. Poi trasformato da Cristiano Ronaldo.

La fake news di Valeri cognato di Agnelli

L’annuncio di Valeri cognato di Andrea Agnelli ha sollevato un vero e proprio polverone oggi 14 febbraio, ma la notizia è stata smentita anche dal sito bufale.net. Proviamo dunque a ricostruire la vicenda, anche perché eravamo convinti di parlare di questa partita sulle nostre pagine solo per lo slittamento della puntata di Don Matteo. Nello specifico, ci sono almeno tre aspetti che dobbiamo prendere in considerazione per inquadrare al meglio questa vicenda.

Il primo è che accedendo alla versione desktop della pagina Wikipedia dedicata allo stesso arbitro Paolo Valeri, non emerga alcun riferimento sul fatto che il noto direttore di gara sia il cognato di Andrea Agnelli. Lo stesso non si può dire per coloro che sono atterrati nella pagina in questione da smartphone. Da quello che ci risulta, infatti, la versione mobile mostra effettivamente il collegamento tra queste due figure, alimentando sospetti e polemiche.

Il punto numero tre, però, è quello più importante. La fonte citata in precedenza, infatti, afferma di aver approfondito la questione. Morale della favola? L’arbitro Paolo Valeri non è il cognato di Andrea Agnelli. Oltre al mancato riferimento su “Wikipedia desktop“, del resto, non avrebbe senso per il direttore di gara portare avanti la propria carriera qualora si trovasse realmente in una situazione di questo tipo.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.