Sicurezza al massimo per decine di Xiaomi con MIUI 11: in arrivo nuove funzioni

Cosa dobbiamo aspettarci da un rilascio che potrebbe essere caratterizzato da tantissime novità

30
CONDIVISIONI
Xiaomi

Bisogna concentrarsi quest’oggi anche su MIUI 11, se pensiamo al fatto che nel corso delle prossime settimane arriveranno upgrade importanti per diversi smartphone Xiaomi. Dopo aver condiviso coi nostri lettori un punto della situazione su quello che ci aspetta a febbraio, come probabilmente ricorderete tramite l’apposito focus, oggi 13 febbraio diventa importante concentrarsi soprattutto sul delicato tema della sicurezza per il pubblico italiano.

Come MIUI 11 migliorerà la sicurezza degli smartphone Xiaomi

Passando a questioni più concrete, un importante contributo sugli scenari futuri per il pubblico Xiaomi arriva direttamente da XDA Developer. A detta della fonte, infatti, l’intenzione del produttore asiatico sarebbe quella di lanciare una nuova funzionalità. Sto parlando di “App Behavior Records“, la cui ragion d’essere potrebbe essere spiegata con la volontà di registrare tutta una serie di attività. Un esempio? Il momento in cui le applicazioni avvieranno altre app in background.

Fondamentalmente, la svolta che Xiaomi vuole assicurare ai propri utenti in termini di sicurezza tramite MIUI 11 può essere sintetizzata in quattro punti. Tutti votati alla registrazione del comportamento da parte delle app. In primis, ci sarà un tracciamento dell’avvio automatico in background. Il secondo punto si concentra sull’avvio a catena (vale a dire il caso in cui un’applicazione avvia un’altra app). Ci si focalizzerà poi sull’utilizzo di specifiche autorizzazioni, fino ad arrivare all’esecuzione di azioni sensibili.

Cosa si intende con quest’ultima voce? Gli esempi sono molteplici e spaziano tra la registrazione di audio in background, fino ad arrivare all’accesso al salvataggio degli elementi negli Appunti. La fonte ci parla anche di accesso alle informazioni sulle attività o alle informazioni sul dispositivo, per chiudere il tutto con il salvataggio dei file in background. Insomma, una piccola rivoluzione, a quanto pare, però, non assicurata a tutti gli smartphone Xiaomi con MIUI 11.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.