A tutta forza lo Xiaomi Mi 10 nel migliore video a 24 ore dal lancio

Domani 13 febbraio il grande giorno del Mi 10 ma l'anteprima video è interessante

2
CONDIVISIONI

Lo Xiaomi Mi 10 ha le ore contate nel senso che il nuovo top di gamma del brand cinese arriverà domani 13 febbraio. A 24 ore dal lancio dunque, in quella che è davvero un’anteprima importante, ecco che il filmato proposto in questo articolo non lascia alcun dubbio sul design e si focalizza pure (in particolar modo) sulla resa video del display del telefono.

Lo Xiaomi Mi 10 avrà cornici sottilissime e queste sono le protagoniste assolute della parte anteriore del dispositivo, pure insieme ad un foro previsto per la fotocamera deputata ai selfie.

Sul retro dello Xiaomi Mi 10 il video anteprima di questo 12 febbraio non poteva non mettere in bella mostra il comparto fotocamera organizzato in un lungo rettangolo orientato verticalmente. Lo stile è quello dello Xiaomi mi Note 10. I sensori dovrebbero essere tre, di cui uno principale con risoluzione da 108 Mp.

Ma l’aspetto sul quale il video dello Xiaomi Mi 10 si concentra maggiormente è la frequenza di aggiornamento (refresh rate) dello schermo. Oramai è certo che sulla nuova ammiraglia si opterà per un valore pari a 90 Hz. In soldoni, ciò significa che per ogni secondo di attività lo schermo sarà in grado di aggiornarsi fino a 90 volte. Si tratta di una specifica abbastanza avanzata ma prossima ad essere di scena su gran parte dei nuovi smartphone in uscita in questo 2020. La massima risposta ai comandi sul pannello è ben evidente appunto nel filmato qui proposto e lascia davvero ben sperare.

Sempre a poche ore dal lancio, un’altra tecnologia data per certa sullo Xiaomi Mi 10 è quella che vorrebbe il supporto della ricarica rapida a 50 W. I tempi di ricarica del telefono li scopriremo di certo nella giornata di domani ma, in prospettiva, potrebbe davvero bastare una mezz’ora o poco più per giungere quasi al 100% di percentuale di autonomia. Insomma, i plus non mancherebbero ad un dispositivo pronto a costare circa 600 dollari (alias 600 euro).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.