Gli ascolti della finale di Sanremo 2020 chiudono un Festival straordinariamente ordinario

Sfondato il muro del 60% in un'edizione premiata da uno share record

2
CONDIVISIONI

Gli ascolti della finale del Festival di Sanremo 2020 chiudono un’annata record, tenuta saldamente in piedi dall’accoppiata Amadeus-Fiorello che sfonda il muro del 60% arrivando a raccogliere 11477000.

Gli ascolti della prima parte di Sanremo 2020

Nella prima parte del Festival di Sanremo, sono stati 13638000 gli spettatori a seguire la finale, con uno share del 56,8%. Nella seconda parte, sono calate le teste – 8969000 – ma sale fisiologicamente lo share, che arriva al 68,8%. Gli ascolti dell’ultima mezz’ora sono conteggiati nello share del giorno dopo, poiché la chiusura è andata oltre le 2. L’anteprima ha invece totalizzato il 48,2% di share.

La media dello share è la migliore dal 1999, con una cifra che si avvicina al 55% per le cinque serate che non sono mai andate sotto il 50%. C’è anche un record di target, con il ritorno dei giovanissimi e una grossa fetta di pubblico laureato che è tornato a seguire il Festival.

Un’edizione dei record, quella di Amadeus con Fiorello, nella quale ha prevalso l’amicizia tra i due conduttori ma anche quella con Tiziano Ferro, che ha partecipato con entusiasmo a tutte le serate del Festival portando cover ma anche diverse delle sue canzoni, comprese quelle dell’ultimo album di inediti Accetto Miracoli.

La componente femminile, com’era negli intenti, ha prevalso. Tante le donne che si sono avvicendate sul palco, da Rula Jebreal a Diletta Leotta. Non sono mancate, poi, le signore della Rai come Antonella Clerici e Mara Venier, che ha rinunciato ai tacchi alti per scendere le scale dell’Ariston che ha dichiarato di temere morbosamente. La conduttrice Rai sarà ancora all’Ariston per la puntata speciale di Domenica In in diretta da Sanremo.

Si è già parlato di un bis Amadeus, rivelato sul palco proprio da Fiorello, per il quale non ci sono ancora conferme. Il risultati ottenuti del Festival di Sanremo non potevano che generare una conferma, ma l’ultima parola spetta ai diretti interessati.

I risultati sono sicuramente straordinari, compresi quelli delle altre trasmissioni Rai della giornata, costantemente in crescita durante la settimana di Sanremo.

Le dichiarazioni di Claudio Fasulo nella conferenza stampa di chiusura

“La sovrapposizione tra la finale dell’anno scorso e quella di quest’anno, vede un delta positivo del 2020 di 1.291.000 spettatori e 2,9 punti di share in più. Nelle 4 ore, la media è stata del 27,8% e di 3.280.000 spettatori. 5.400.000 sono state le interazioni sui social: l’anno scorso erano state 3.200.000. Su Instagram, le interazioni sono state 2.900.000, il 38% in più rispetto all’anno scorso”.

A precederlo è stato il Direttore di Rai1, Stefano Coletta:

“Dobbiamo tornare al ’99 per avere una media complessiva delle cinque serate del 54%. Lo share, ieri sera, ha raggiunto il 60,6%. Nella parte finale, abbiamo avuto picchi di share oltre il 70%. Gli ultimi dati: gli individui 15-24 anni hanno superato il 61%; grandissima quota per quanto riguarda il pubblico laureato; è stato un Sanremo di grandi piccole cose, abbiamo raccontato cose della nostra quotidianità. Il picco d’ascolto in teste è stato di 15.367.000 spettatori, dopo lo sketch di Fiorello e Amadeus in Un mondo d’amore. Quello sketch è stato il simbolo della loro amicizia. Il picco di share è stata la standing ovation che l’Ariston ha rivolto a Fiorello. La coreografia sull’ambiente ha raggiunto il 62% di share. Il Festival ha vinto anche per questo codice di innovazione”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.