Edoardo Pesce a Sanremo con l’omaggio ad Alberto Sordi: il film per il centenario al cinema e in tv

Edoardo Pesce a Sanremo presenta il film tv Permette? Alberto Sordi, in uscita in anteprima al cinema per il centenario della nascita dell'attore

8
CONDIVISIONI

A pochi giorni dall’uscita del film in cui interpreta il grande mattatore romano, Edoardo Pesce a Sanremo 2020 ha reso omaggio al talento di Alberto Sordi, geniale interprete e narratore dell’italianità nelle commedie di cui è stato protagonista assoluto come pure nei suoi – più rari – ruoli drammatici.

Con un evento cinematografico di tre giorni – il 24, 25 e 26 febbraio – arriva sul grande schermo il film Permette? Alberto Sordi, per la regia di Luca Manfredi, che racconta le origini di uno dei volti iconici del nostro cinema. Coprodotto da Rai Fiction con Ocean Productions e distribuito nelle sale da Altre Storie, prossimamente il film andrà in onda anche in tv su Rai1.

Edoardo Pesce a Sanremo 2020 ha ricordato l’appuntamento in anteprima al cinema e quello successivo in tv. Tra i più brillanti e versatili attori della sua generazione, capace di passare abilmente da ruoli comici ad interpretazioni drammatiche, il talento di Pesce è stato già riconosciuto con un David di Donatello per Dogman di Garrone. In tv, oltre che ne I Cesaroni e Squadra Antimafia, si è distinto soprattutto in Romanzo Criminale e, più di recente, ne Il Cacciatore, la premiata serie ispirata alla storia del magistrato antimafia Alfonso Sabella, con protagonista Francesco Montanari: la seconda stagione sta per debuttare su Rai2.

Spetta a lui, con una trasformazione fisica notevole per calarsi nel personaggio, interpretare un giovane Sordi, che nei vent’anni dal 1937 al 1957 ha intrapreso una gavetta che lo avrebbe reso iconico interprete delle nevrosi, delle paure, dei tanti difetti e delle poche virtù dell’italiano medio, i cui pregi sono perlopiù nascosti da una fitta coltre di contraddizioni. Il film racconta gli anni della formazione di Sordi, dall’espulsione all’Accademia di Recitazione dei Filodrammatici a Milano per il suo accento romano troppo marcato all’ingaggio come voce di Oliver Hardy, dal Varietà all’amicizia con il giovane disegnatore Federico Fellini (interpretato da Alberto Paradossi), all’epoca ancora sconosciuto, fino al grande successo con Un Americano a Roma e il personaggio di Nando Moriconi. E ricorda anche la chiacchierata storia d’amore con Andreina Pagnani (Pia Lanciotti), diva del teatro di posa e doppiatrice che aveva 15 anni più di Sordi, all’inizio della loro storia appena 22enne.   

Un piccolo affettuoso omaggio a un Sordi privato, prima che diventasse famoso con Un Americano a Roma, speriamo che piaccia” ha commentato l’attore presentando il film, entrato in scena a Sanremo canticchiando E va’… e va’…, brano che Sordi portò in gara a Sanremo nel 1981.

Il film esce in occasione del centenario dalla nascita dell’attore (il 15 giugno del 1920) e a 17 dalla morte avvenuta nel 2003, peraltro proprio il 24 febbraio, giorno in cui la pellicola debutta per i tre giorni di programmazione speciale al cinema.

Ecco il promo di Permette? Alberto Sordi, che annuncia l’arrivo del film prossimamente su Rai1.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.