Disertato il Mobile World Congress 2020? In Samsung dubbi per il coronavirus

Troppi dipendenti non vorrebbero partecipare all'evento, l'epidemia produce effetti indesiderati

7
CONDIVISIONI

Il Mobile World Congress potrebbe davvero essere un flop in questa edizione 2020 pronta al via il prossimo 24 febbraio a Barcellona. La tradizionale fiera tecnologia, di certo la più importante in assoluto in Europa, dovrà vedersela con una serie di assenze più che importanti. Dopo l’annuncio di LG che in settimana ha confermato la sua non presenza all’evento, anche in casa Samsung ci sono dei seri problemi relativi alla imminente partecipazione. Tutta colpa del coronavirus naturalmente.

Per quanto Samsung non abbia negato la sua presenza proprio al Mobile World Congress, la fonte Cnet riporta quello che starebbe accadendo proprio al’interno dell’azienda: per paura della diffusione del coronavirus, molti dipendenti del produttore destinati a partecipare al congresso avrebbero declinato la loro volontà di partecipare proprio al MWC 2020. Insomma, pur mantenendo uno dei più importanti all’interno della fiera tecnologica, il produttore rischierebbe di essere a corto di personale e di rappresentanti preposti alle presentazioni live dei nuovi prodotti.

Naturalmente le informazioni trapelate fin qui sono di natura ufficiosa e per il momento non è gunta alcuna nota in merito alla questione dai canali ufficiali Samsung. Ad ogni modo è plausibile che, proprio per paura dell’epidemia di coronavirus, siano in molti a considerare l’evento di Barcellona come potenzialmente a rischio. La decisione presa da LG, in settimana, è stata spiegata in effetti con la volontà di non mettere a repentaglio tutti i dipendenti del brand, dai semplici operatori di stand a tutti i dirigenti impegnati in presentazioni e altri eventi di lancio.

Come risaputo, il Samsung Galaxy S20 verrà presentato nel corso di un evento live martedì 11 febbraio di scena a San Francisco. Nessun timore dunque per il lancio ma il Mobile World Congress 2020 sarebbe di certo la prima vetrina mondiale delle nuove ammiraglie, insieme al pieghevole Galaxy Z Flip. Insomma, la presenza (anche solo sotto tono) dell’azienda sudcoreana costituirebbe forse pure un danno alle nuove uscite hardware di punta di questo 2020.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.