Le Vibrazioni cantano Un’Emozione Da Poco di Anna Oxa a Sanremo (video)

La band di Francesco Sarcina ha dato carta bianca al maestro Beppe Vessicchio: la loro versione suona tra il prog e il musical

8
CONDIVISIONI

Le Vibrazioni cantano Un’Emozione Da Poco di Anna Oxa a Sanremo 2020 e si esibiscono insieme ai Canova alla serata delle cover di giovedì 6 febbraio.

La scelta è caduta su una delle canzoni più famose della cantante di Bari, con un testo scritto da Ivano Fossati e composto da Guido Guglielminetti. Con questo brano Anna Oxa partecipò al Festival di Sanremo del 1978 e arrivò al 2° posto.

Anna Oxa, in quell’occasione, si presentò con un trucco e un outfit molto vicini allo stile del punk che in quegli anni aveva scatenato una rivoluzione culturale in tutto il mondo, e anche il suo brano era dotato di grande forza e impatto.

Le Vibrazioni, come hanno raccontato anche all’Attico Monina, hanno scelto di dare carta bianca al maestro Beppe Vessicchio che ha scelto per loro una versione più elaborata e più vicina al progressive, con un impegno addirittura maggiore al pezzo che la band di Francesco Sarcina ha presentato per la gara di Sanremo.

Dov’è, infatti, è in linea con la musica leggera d’autore italiana essendo un brano adatto all’ascolto immediato, mentre per la cover di Un’Emozione Da Poco tutto sarà simile a un musical.

La scelta di cantare con i Canova

Per Le Vibrazioni la partecipazione dei Canova nella serata delle cover di Sanremo è un dovere morale. I Canova sono una band milanese e il conto con Le Vibrazioni, specialmente con il frontman Francesco Sarcina, si è aperto nel 2014 quando Sarcina, in qualità di giudice esterno di Amici di Maria De Filippi, votò a favore dei Dear Jack e portò i Canova a dover lasciare la scuola e il talent show.

Il testo di Un’Emozione Da Poco

C’è una ragione che cresce in me
E l’incoscienza svanisce
E come un viaggio nella notte finisce
Dimmi, dimmi, dimmi che senso ha
Dare amore a un uomo senza pietà
Uno che non si è mai sentito finito
Che non ha mai perduto
Mai per te, per te, una canzone
Mai una povera illusione
Un pensiero banale, qualcosa che rimane
Invece per me, per me, più che normale
Che un’emozione da poco
Mi faccia stare male
Una parola detta piano basta già

Ed io non vedo più la realtà
Non vedo più a che punto sta
La netta differenza fra il più cieco amore
E la più stupida pazienza
No, io non vedo più la realtà
Né quanta tenerezza ti dà
La mia incoerenza
Pensare che vivresti benissimo anche senza

C’è una ragione che cresce in me
E una paura che nasce
L’imponderabile confonde la mente
Finché non si pente
E poi

Per me più che normale
Che un’emozione da poco mi faccia stare male
Una parola detta piano basta già

Ed io non vedo più la realtà
Non vedo più a che punto sta
La netta differenza tra il più cieco amore
E la più stupida pazienza
No, io non vedo più la realtà
Né quanta tenerezza ti dà
La mia incoerenza
Pensare che vivresti benissimo anche senza
No, no, io non vedo più la realtà
Pensare che vivresti benissimo anche senza
No, no, io non vedo più la realtà
Né quanta tenerezza ti dà
La mia incoerenza
Pensare che vivresti benissimo anche senza.

Di seguito il video in cui Le Vibrazioni cantano Un’Emozione Da Poco di Anna Oxa a Sanremo in compagnia dei Canova.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.