Il duetto di Michele Zarrillo a Sanremo 2020 riporta Fausto Leali in Deborah (video)

Fausto Leali torna sul palco dell'Ariston per duettare con Michele Zarrillo in Deborah

5
CONDIVISIONI

Deborah con Fausto Leali è il duetto di Michele Zarrillo a Sanremo 2020. L’artista di Nell’Estasi O Nel Fango ha deciso di ingaggiare l’amico di una vita per il ritorno sul palco dell’Ariston con un brano che ha fatto storia in tutto il mondo e, per il quale, sono adatte le voci dinamiche di entrambi gli artisti coinvolti.

Il brano in gara, intitolato Nell’Estasi O Nel Fango, è stato portato in gara durante la seconda serata di Festival. Inclemente, però, l’orario di uscita di Michele Zarrillo che ha dovuto cantare ben oltre l’una, a causa di un fortissimo ritardo nello sviluppo della scaletta che ha quasi affossato la gara in favore dello show all’Ariston.

Ripreso fiato dalla competizione, è ora il momento della serata delle cover con tutti i 24 Big in gara che hanno scelto uno dei brani portati sul palco della manifestazione che proprio nel 2020 compie i suoi primi 70 anni.

Deborah a Sanremo 2020 dopo 52 anni

La Deborah di Fausto Leali ha già superato il mezzo secolo ma, stasera, la ritroviamo in grande forma. Il brano della voce black della nostra musica è stato in gara nell’ormai lontano 1968, quando raggiunse il 4° posto assoluto. La canzone ben si presta all’interpretazione a due voci, dal momento che già nel 1968 era stata portata in abbinamento a Wilson Pickett.

Il testo di Deborah porta la firma di Vito Pallavicini, mentre la musica è di Pino Massara con Giorgio Conte. Il brano arriva dopo il grande successo di A Chi ed è anche una dedica: Deborah è infatti il nome di sua figlia, avuta da Milena Cantù.

La canzone è anche quella che consacra Fausto Leali al grande successo, che da quel momento sembra non aver subito battute d’arresto. L’artista di Nuvolento è anche uno dei 69 vincitori del Festival di Sanremo, nel quale ha trionfato nel 1989 in duetto con Anna Oxa.

Il duetto di Michele Zarrillo a Sanremo 2020 con Fausto Leali

Ottima l’intesa di Michele Zarrillo e Fausto Leali sul palco del Teatro Ariston, che si ritrovano per il duetto in Deborah. L’inizio è ad esclusivo appannaggio di Michele Zarrillo, che viene raggiunto dal collega con il quale conclude il brano nella serata cover.

Ecco il video dell’esibizione:

Il testo originale di Deborah di Fausto Leali

Lyrics/Music: Vito Pallavicini/Giorgio Conte/Pino Massara
Ed. BMG Ricordi – Roma – Milano
Album: 1968 – Il negro bianco – 08

Deborah,
mia Deborah,
ascoltami ti prego,
ascoltami…
Da quando hai detto che
non vuoi più bene a me
da quando hai detto che…

Lunghe ali di fuoco
han coperto la luna
sopra di me, all right
e sui banchi di sabbia
corro piangendo,
cercando te…
e vedo gli occhi di ghiaccio,
e vedo gli occhi di ghiaccio,
innamorati di me

Deborah,
mia Deborah,
perdonami se ho sbagliato,

perdonami…
Io non riesco sai
a stare senza te,
io non riesco sai…

Lunghe ali di fuoco
han coperto la luna
sopra di me
e fa che il cielo stasera
ritorni sereno
intorno a me
e vedo gli occhi di luna,
e vedo gli occhi di luna
innamorati di me.

E fa che il cielo stasera
ritorni sereno
all right, uh ah
fa che il cielo uh uh uhm
fa che il cielo eh, oh mia Deborah
all right
[sfumando]
fa che il cielo uhm… Deborah uh ah
all right…

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.