FIFA 20 e la Serie A Tim, si celebra il matrimonio eSports da tempo atteso

Era nell'aria da tempo, e finalmente l'annuncio è arrivato: la Serie A Tim abbraccia ufficialmente il mondo degli eSports

7
CONDIVISIONI

È un FIFA 20 che non smette di macinare numeri importanti quello che continua a solcare la cresta delle classifiche di vendita. D’altronde il titolo di Electronic Arts non è di certo nuovo a questa “usanza”, con i dati degli anni scorsi che erano altrettanto incoraggianti. Un lavoro certosino quello svolto dal publisher statunitense, che nel corso degli anni ha saputo ritagliarsi un suo personalissimo spazio nel mercato videoludico.

E ovviamente fidelizzare milioni e milioni di utenti con le sue modalità, tra tutte FIFA Ultimate Team, ha fatto sicuramente la sua parte. È arrivato però il momento – anche in Italia – di alzare il tito e rendere FIFA 20 un punto di riferimento per l’eSport anche in ambito ufficiale. Dopo un’attesa piuttosto lunga, nelle ultime ore, è stata finalmente ufficializzata la nascita dell’eSerie A Tim.

Un’opportunità parecchio golosa per tutti quei giocatori del videogioco calcistico di Electronic Arts che vogliono provare a competere per un traguardo importante, vale a dire il titolo di Campione d’Italia.

FIFA 20 e il campionato italiano eSports: come funziona?

Un matrimonio a quattro quello che si è appena celebrato, rispettivamente tra FIFA 20, Lega Serie A, Infront e PG eSports (oltre che con Sony, vista la PS4 come piattaforma di riferimento). Le iscrizioni sono ancora aperte, e permetteranno a tutti di competere per qualcosa di davvero importante, vale a dire la possibilità di divenire rappresentanti di una delle 17 squadre di Serie A Tim. “Atleti digitali cercansi” insomma, con il campionato, al via a breve, che vedrà proprio queste figure sportive videoludiche indossare le maglie delle squadre della massima serie italiana.

La fase di qualificazione aperta a tutti partirà il prossimo 10 febbraio alle 18.00, con il tutto che si protrarrà fino al 25 febbraio. Di seguito vi segnaliamo nel dettaglio tutti gli appuntamenti.

10 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #1 Giorno 1 

11 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #1 Giorno 2 

13 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #2 Giorno 1 

14 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #2 Giorno 2 

17 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #3 Giorno 1 

18 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #3 Giorno 2 

20 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #4 Giorno 1 

21 Febbraio – 18:00 – Open Qualifier #4 Giorno 2 

24 Febbraio – 18:00 – Last Chance Qualifier Giorno 1 

25 Febbraio – 18:00 – Last Chance Qualifier Giorno 2

I videogiocatori amatoriali potranno in questo modo provare a contendersi uno dei posti garantiti per il Draft Ufficiale, che avrà invece luogo il 9 marzo. Sarà in questo frangente che le squadre attualmente impegnate nella Serie A Tim potranno scegliere il giocatore – che potranno affiancare all’eventuale Pro Player già ingaggiato – con cui affrontare il campionato eSerie A Tim di FIFA 20.

Seguirà dunque la fase a gironi (in due round, rispettivamente 23/24 marzo e 30/31 marzo) che aprirà la strada alla fase finale, quella dei PlayOff (4/5 maggio).

Una sfida per tutti, o quasi

Non mancano però alcuni pre-requisiti di cui bisogna essere per forza di cose in possesso:

Età minima di 16 anni compiuti; 

Residenza in Italia; 

Libero accesso alla modalità FUT; 

Possesso di una copia di FIFA20 per PS4, di un abbonamento di Playstation Network e di un account di PGE.GG; 

Essere Free Agent ossia liberi da alcun vincolo legale e contrattuale a favore di squadre esterne o interne alla eSerie A TIM; 

Proverete a fare la vostra parte e a scalare la montagna in cerca di una maglia nel Draft del 9 marzo?

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.