Attico Monina a Sanremo 2020 su OM con Francesco Gabbani, Gabriella Martinelli e Lula, Marco Masini e Le Vibrazioni

In gara per il Festival, gli artisti si raccontano nello spazio esclusivo di Optimagazine insieme a Michele Monina

6 Febbraio 2020 di


Nella striscia diurna dell’Attico Monina a Sanremo 2020 OM ha incontrato Francesco Gabbani, Marco Masini, Gabriella Martinelli e Lula e Le Vibrazioni. Nello spazio di Optimagazine, in diretta tutti i giorni del Festival su OMTV e sui canali ufficiali YouTube e Facebook, i cantanti in gara dialogano con Michele Monina sulla loro partecipazione alla kermesse.

Francesco Gabbani all’Attico Monina

Nell’Attico Monina a Sanremo 2020 Francesco Gabbani viene interrogato sulla sua ansia da prestazione: potrebbe sembrare un’ovvietà, visto che il cantautore ritorna all’Ariston dopo aver vinto in entrambe le categorie. Gabbani riflette, infatti, sul fatto che quello che lui chiama “schiaffo del successo” è arrivato quando lui aveva già 34 anni, per cui non nasconde in che modo la fama abbia oltremodo sconvolto la sua esistenza: Chi dice che il successo non ti cambia dice il falso.

Sulla partecipazione di quest’anno Gabbani, invece, si dice tranquillo:

Non voglio sembrare ipocrita ma non ho l’ansia da prestazione. La mia scelta di tornare al Festival è nata dalla scrittura della canzone in gara. La canzone in gara mostra un’altra parte di me, diversa dai crismi e dalle atmosfere di Occidentali’s Karma, che comunque resta un brano importante per la mia carriera e per la mia maturità. Torno al Festival con grande serenità, senza ansia.

Insieme a Michele Monina e Francesco Gabbani c’è anche il cantautore Sergio Caputo, di cui Gabbani ha grande stima. Due generazioni a confronto, le loro, unite dalla passione per il cantautorato.

Il nuovo album di Francesco Gabbani dopo Sanremo

Viceversa sarà anche il titolo del nuovo album di Francesco Gabbani, oltre a essere il titolo del brano che presenta a Sanremo. Un’occasione, questa, in cui Francesco Gabbani intende mostrare una nuova versione di sé inevitabilmente plasmata dagli anni e dalle esperienze.

Viceversa uscirà il 14 febbraio, una settimana dopo Sanremo, e nel contesto dell’Attico Monina a Sanremo 2020 Francesco Gabbani scherza sulla data di uscita del disco: “Esce a San Valentino ma non significa che sia un disco in cui si parla solo di amore”.

L’ultimo disco di Francesco Gabbani è Magellano (2017) e la nuova prova in studio arriva a 3 anni di distanza.

Gabriella Martinelli e Lula all’Attico Monina

Il brano di Gabriella Martinelli e Lula presentato al Festival di Sanremo è Il Gigante D’Acciaio, una canzone di protesta che la Martinelli ha scritto su ispirazione del complesso industriale dell’Ilva che è sempre al centro delle cronache della sua terra, la Puglia.

Il sodalizio con Lula è anche la storia di un’amicizia fatta di stima reciproca: Gabriella, infatti, rivolge a Lula parole piene di sincerità: “Lei è una bravissima musicista”. Ai microfoni e alle telecamere dell’Attico Monina a Sanremo 2020 Gabriella racconta la passione impiegata durante la scrittura de Il Gigante D’Acciaio e di quanto sia importante portare il suo messaggio al Teatro dell’Ariston.

Quando arriva Dardust sembra di assistere ad una grande adunata di cantautori: Gabriella Martinelli e Lula raccontano di averlo incontrato in ascensore e di avergli manifestato tutta la loro stima, e il produttore ricambia l’attestazione.

Prima che il duo lasci l’Attico Monina di Optimagazine, Dardust le incoraggia per l’esibizione della seconda serata, e le due rispondono: Stasera faremo tanto rock’n’roll.

Marco Masini all’Attico Monina a Sanremo 2020

Marco Masini si racconta all’Attico Monina a Sanremo 2020 e snocciola le sue impressioni dopo l’esordio durante la prima serata del Festival con il brano Il Confronto. Da questa parola Michele Monina dirama la chiacchierata con il cantautore toscano.

Si parla di confronto, infatti, anche in virtù delle vesti di veterano del Festival di Masini. In questa nuova esperienza all’Ariston, infatti, Masini ha cercato di dare il meglio di sé con un pezzo dalla performance da lui stesso definita impegnativa:

Si tratta di una canzone difficile da cantare, specialmente insieme a tanti elementi d’orchestra. La canzone ha tante dinamiche, e il grosso del lavoro è dei coristi.

Che differenza c’è tra il Masini di ieri e il Masini di oggi? Michele Monina fa notare che di fronte a sé ha il ragazzo rimasto uguale, che in ogni sua canzone e ogni suo disco ha dimostrato una certa genuinità artistica. Marco Masini spiega:

Sono in pace con me stesso, oggi. Porto sempre quello che sono, non ho mai paura di nascondermi. Ogni volta che ho deciso di venire al Festival l’ho fatto consapevole della rappresentazione totale di ciò che stavo vivendo. Non faccio i conti con speranze né aspettative: vivo in modo semplice. Scrivo una canzone, la canto e imparo

“Nessun pregiudizio verso i giovani”

Una questione che Marco Masini esprime all’Attico Monina a Sanremo 2020 è quello del rapporto tra la sua generazione e i giovani. Spiega il suo punto di vista: I giovani mi danno tanto coraggio, mi fanno capire in quale direzione sta andando la musica”, poi continua con un messaggio verso i suoi coetanei: Avere un pregiudizio verso i giovani è sbagliato, non è giusto restare fermi al 1999. La musica è bella o brutta, nient’altro, non può esserci il pregiudizio.

Attico Monina a Sanremo 2020 è in diretta tutti i giorni del Festival nella fascia serale in contemporanea con la kermesse dallo spazio Optimagazine e in collegamento con RTL 102,5, la Gialappa’s e Mara Maionchi. Durante le fasce diurne (dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18) Michele Monina accoglie gli artisti in gara, il tutto in diretta su OMTV e sui canali ufficiali di Optimagazine su YouTube e Facebook.

Di seguito il video delle interviste a Francesco Gabbani, Gabriella Martinelli e Lula e Marco Masini.

Le Vibrazioni all’Attico Monina a Sanremo 2020

All’Attico Monina a Sanremo 2020 Michele Monina ricorda che Le Vibrazioni tornano a Sanremo per la terza volta e per questo chiede ai musicisti come si sentano in questo ritorno all’Ariston. “Siamo serenissimi, dice Sarcina: “Non abbiamo le ansie da prestazione di una volta, a questo giro non abbiamo paura della nostra performance.

Sono al Festival per divertirsi, Le Vibrazioni, e nei loro sguardi si percepisce tutta la leggerezza di chi affronta una sfida con la serenità della maturità conseguita negli anni di carriera.

Discograficamente non sono ancora arrivati al ventennale, ma dal momento della loro formazione – ricordano Francesco Sarcina e il bassista Garrincha – sono passati anche più di 20 anni. Figli dell’ondata rock degli anni ’90 ricordano con nostalgia quegli anni in cui si parlava di musica un po’ ovunque, sia nelle riviste cartacee che sui format televisivi.

Gli anni a cavallo tra i Novanta e i Duemila, infatti, erano quelli del festival Tora Tora che portava in giro per l’Italia gli artisti più interessanti della scena alternativa.

“Il duetto sarà più complicato del brano in gara”

Scherzano, Le Vibrazioni, quando parlano del brano che eseguiranno durante la serata dei duetti di giovedì 6 febbraio: “Sarà più complicato del nostro brano in gara”.

Sarcina e soci, infatti, spiegano che insieme al maestro Beppe Vessicchio hanno scelto un arrangiamento più scarno per Dov’è, mentre per la cover di Un’Emozione Da Poco – che eseguiranno con i loro amici Canova – si sono divertiti a complicare le cose spostandosi su orizzonti più rock e più vicini al progressive.

A proposito di progressive citano Michele Zarrillo, che come musicista nacque insieme ai Semiramis, ma soprattutto parlano di rock quando citano Rita Pavone: “Una roba quasi metallara” dice Garrincha per sottolineare l’energia portata sul palco dalla cantante torinese.

Tutte le dirette di Optimagazine per l’Attico Monina a Sanremo 2020 andranno in onda fino alla finalissima del Festival – sabato 8 febbraio – in due fasce orarie: dalle 11 alle 13 al mattino e dalle 15 alle 18 nel pomeriggio, e in tutte le occasioni verranno accolti i cantanti in gara del Festival oltre a vari ospiti.

Le dirette dell’Attico Monina a Sanremo 2020 verranno trasmesse su OMTV e sui canali ufficiali di Optimagazine su YouTube e Facebook.

Dallo spazio OM dell’Attico, Michele Monina intervista gli artisti in un contesto che aiuta a decomprimere la tensione del Festival e a fare il punto della situazione della gara dal loro stesso punto di vista.

I cantanti in gara siedono sul divano dell’Attico Monina e si rilassano, così, in uno spazio più comodo e meno frenetico dell’Ariston.

Tutte le interviste dell’Attico Monina a Sanremo 2020 saranno disponibili qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.


{"vars":{{"pageTitle":"Attico Monina a Sanremo 2020 su OM con Francesco Gabbani, Gabriella Martinelli e Lula, Marco Masini e Le Vibrazioni","pagePostType":"post","pagePostType2":"single-post","pageCategory":["attico-monina","campioni","eventi-concerti","nuove-proposte","sanremo-2020"],"pageAttributes":["attico-monina","francesco-gabbani","gabriella-martinelli-e-lula","le-vibrazioni","marco-masini","sanremo-2020"],"pagePostAuthor":"Luca Mastinu","pagePostDate":"06\/02\/2020","pagePostDateYear":"2020","pagePostDateMonth":"02","pagePostDateDay":"06"}} }