Rita Pavone a Sanremo 2020 con Niente (Resilienza 74) prima del nuovo album

La cantante torinese ritorna sul palco dell'Ariston 48 anni dopo la sua ultima esibizione

414
CONDIVISIONI

Rita Pavone a Sanremo 2020 presenta il brano Niente (Resilienza 74) e sarà in gara nella categoria Campioni.

Monumentale per la musica italiana, Rita Pavone ritorna sul palco dell’Ariston a ben 48 anni di distanza da quel 1972 in cui si esibì con il brano Amici Mai che non arrivò in finale. In precedenza la “signora del Geghegé” aveva partecipato nel 1969 con la canzone Zucchero classificandosi al 13° posto.

La sua seconda volta fu nel 1970 quando presentò il brano Ahi Ahi Ragazzo! e non riuscì a classificarsi.

Il ritorno dei Rita Pavone a Sanremo 2020 sarà la quarta apparizione della cantante torinese al Festival, dal momento che in altre occasioni è arrivata al Teatro Ariston come ospite: una nel 1976 e una nel 2017, e durante quest’ultima le fu consegnato il premio alla carriera.

Chi è Rita Pavone

Rita Pavone è nata a Torino il 23 agosto 1945 e insieme a Gigliola Cinquetti, Raffaella Carrà, Sabrina Salerno, Ivana Spagna, Alexa e Moony vanta il primato di essere riuscita ad entrare nelle classifiche della Gran Bretagna.

Soprannominata “Pel di carota” per il colore dei suoi capelli, Rita Pavone si è resa popolare in primo luogo per la sua interpretazione ne Il Giornalino Di Gian Burrasca di Lina Wertmüller nel 1964, ma soprattutto per le canzoni La Partita Di Pallone (1963) e Sul Cucuzzolo, scritte entrambe da Edoardo Vianello.

Rita Pavone è soprattutto la voce de Il Geghegé e Il Ballo Del Mattone, canzoni che ancora oggi compaiono nelle playlist revival dei DJ. Negli anni ha conquistato il pubblico oltreoceano arrivando a partecipare all’Ed Sullivan Show accanto a nomi come Duke Ellington ed Ella Fitzgerald, ma negli Stati Uniti Rita Pavone ha mostrato il suo volto anche in spettacoli televisivi come Hullabaloo e Shindig accanto ai Beach Boys, gli Animals e Marianne Faithfull.

Masters - Deluxe Edition (4 CD)
  • Audio CD – Audiobook
  • Sony Music (Publisher)

Rita Pavone al Festival di Sanremo 2020

Rita Pavone a Sanremo 2020 si esibisce alla prima serata con Niente (Resilienza 74).

Durante un’intervista rilasciata al Corriere Della Sera Rita Pavone ha descritto così il suo brano in gara:

È un pezzo grintoso. Settantaquattro sono i miei anni. E la resilienza è stata la costante della mia vita. Sono una abituata agli alti e bassi a grandi successi e grandi delusioni. Questo prendere schiaffi rimanendo sempre in piedi mi ha reso fiera. Sono come una canna, mi piego ma non mi spezzo.

L’ultimo album in studio di Rita Pavone

L’ultimo disco in studio di Rita Pavone è Masters, pubblicato come doppio album nel 2013 e distribuito da Sony Music. Nel primo disco la cantante di Torino interpreta 15 cover che spaziano da Elvis Presley a Ray Charles, mentre nel secondo reinterpreta gli stessi brani tradotti in italiano da lei stessa insieme a Enrico Ruggeri, Dario Gay, Lina Wertmüller e Franco Migliacci.

Innamorata dell’Italia e fedelmente attaccata alla città di Torino, nonché tifosa della Juventus, oggi Rita Pavone vive in Svizzera.

Riconoscimenti

Nel 1979 ha ricevuto il premio Disco D’Oro allo Sporting Club di Montecarlo per aver venduto venti milioni di dischi dal 1962 al 1978, e ad oggi Rita Pavone ha venduto più di cinquanta milioni di dischi.

Durante la premiazione alla sua carriera ricevuto a Sanremo nel 2017, Rita Pavone ha cantato il brano Cuore, originariamente inciso e pubblicato nel 1963.

L’arrivo di Rita Pavone a Sanremo 2020 suggella i quasi 50 anni dall’ultima partecipazione della cantante torinese alla kermesse della musica italiana.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.