Rancore a Sanremo 2020 con Eden e il nuovo album

Il rapper torna sul palco di Sanremo dopo il debutto con Daniele Silvestri in Argentovivo

1
CONDIVISIONI

A un anno da Argentovivo, Rancore a Sanremo 2020 con Eden. Il giovane rapper, che nel 2019 aveva accompagnato Daniele Silvestri sul palco della kermesse, è ora pronto a fare il suo debutto da solista con un brano che ha già emozionato la critica, chiamata al pre-ascolto dei brani (qui il testo di Eden).

Della partecipazione al Festival di Sanremo, Rancore ha raccontato:

Ricordate quando a Gennaio scrissi che il 2019 era iniziato con un bug del sistema? Lo stesso bug si ripete ora, alla fine dell’anno, ed apre le porte al mio 2020. Fino a poco tempo fa non mi sarei mai aspettato di tornare per due anni consecutivi sul palco dell’Ariston. Sono contento di potervi dire che parteciperò alla 70esima edizione del festival di Sanremo!
Manca poco ed è il momento di iniziare a prepararsi.
Intanto, inizio ad affilare bene le rime…

Rancore a Sanremo 2020 si esibisce nella seconda serata in Eden

Il debutto di Rancore in Eden conferma le buone impressioni del primo ascolto e della collaborazione con Daniele Silvestri in Argentovivo. Per lui, si tratta della prima volta tra i Campioni come voce solista.

Ecco il video dell’esibizione:

Chi è Rancore

Tarek Iurcich, questo il nome alla nascita di Rancore, nasce a Roma nel 1989 da padre croato e madre egiziana. Inizia ad avvicinarsi alla musica nel 2004, senza confrontarsi con altri generi e componendo solo in base a quello che aveva ascoltato in autonomia. Conosce poi l’ambiente hip hop al Phat Roma, dove esegue i primi brani dal vivo. Inizia qui a sperimentare il suo talento da rapper con i primi freestyle.

Le prime esperienze al Phat lo conducono al primo disco, che si intitola Scegli Me. Il percorso di Rancore è intriso di esibizioni dal vivo, non solo nelle manifestazioni dedicate al genere ma anche nelle scuole. Si fa così conoscere dal pubblico ma anche da Jesto, che a sua volta lo fa conoscere a Hyst, che lo produce per l’etichetta ALTOent. Il primo album esce nell’agosto del 2006.

Nel 2008, dopo il rilascio del primo album, Rancore decide di lasciare la ALTOent e affronta il suo percorso discografico scegliendo un’altra strada e un altro nome. In questi anni, pubblica sotto il nome di RINquore e rilascia SMS (Sei Molto Stro**a), EP con il quale tratta del tema dell’amore sotto diverse angolazioni, concentrandosi in quelle maggiormente negative. Collabora con diversi artisti, tra cui Gli Inquilini e Fedez.

Inizia la collaborazione con DJ Myke, con il quale collabora nel brano Lo Spazzacamino, presente nell’album Hocus Pocus. Esce quindi BlackJack, di 3D (TDC21). Questi, sono gli anni della collaborazione con DJ Myke ma anche di L’Albatro, che Marracash realizza in duetto con Dargen D’Amico e Rancore.

Il 16 ottobre del 2012 esce Silenzio, nuovo album di Rancore e DJ Myke, che viene pubblicato dalla Doner Music di Big Fish. Dal disco, estraggono i singoli Capolinea e Horror Fast Food, che pubblicano il 15 ottobre e il 25 dicembre. Sono diverse le collaborazioni che porta avanti tra il 2012 e il 2018, senza mai fermarsi a un unico genere ma continuando a prediligere la dimensione live.

Il nome di Rancore è poi associato a quello dei Mezzosangue nel brano Upside Down, che il collettivo ha inserito nell’album Tree – Roots & Crown. Il 4 maggio 2018 esce il video di Ipocondria, illustrato da Zerocalcare. Partecipa all’album postumo di Cranio Randagio nella traccia Lupi Della Notte.

Nel 2019 debutta sul palco del Festival di Sanremo con Daniele Silvestri, ma non è accreditato tra gli artisti in gara. Il brano è Argentovivo e giunge al 6° posto, facendo però incetta di premi con la conquista del Premio della Critica, il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla e il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo.

Rancore a Sanremo 2020

Il 31 dicembre 2019 è stata ufficializzata la partecipazione di Rancore al Festival di Sanremo 2020, con la conduzione e direzione artistica di Amadeus, con il brano Eden. Per Rancore, si tratta della prima volta sul palco dell’Ariston come voce solista.