Matteo Faustini a Sanremo 2020 con Nel Bene E Nel Male dal nuovo album (testo)

Cantautore e pianista, Matteo partecipa alla kermesse con un brano tra il recitativo e la ballata

2
CONDIVISIONI

Matteo Faustini a Sanremo 2020 presenterà il brano Nel Bene E Nel Male per la categoria Nuove Proposte.

Cantautore e pianista, Matteo Faustini parteciperà alla 70esima edizione del Festival Della Canzone Italiana dal 4 all’8 febbraio in diretta su Rai 1 con la conduzione di Amadeus.

Matteo Faustini a Sanremo 2020

Matteo Faustini a Sanremo 2020 partecipa nella seconda serata con Nel Bene E Nel Male in sfida contro Marco Sentieri che passa alla semifinale.

Nel Bene E Nel Male è un brano sulla comunicazione dei sentimenti ma anche sulla propria messa in discussione. La canzone è una ballata a metà tra il recitativo e il cantautorato, con un falsetto che addolcisce il ritornello favorendo la dimensione più tipica della canzone italiana che da sempre si rivela la più ricercata dal pubblico del Festival.

La voce profonda di Matteo Faustini sa recitare e cantare il tormento, con il taglio emozionale del cantautore e la dialettica – come se fosse un reading – del narratore, accompagnato da pianoforte e suoni acustici che rendono il brano complementare alla scena pop italiana.

Un tema, l’amore, che ancora ispira gli artisti e ancora tormenta l’uomo, che non riesce a standardizzarsi e ancora muove guerre e giri di vite.

Chi è Matteo Faustini

Nato a Brescia il 5 ottobre 1994, Matteo Faustini scopre sin da bambino la sua passione per il canto e il pianoforte. Il suo percorso musicale inizia nell’adolescenza quando partecipa ai primi concorsi musicali e, in contemporanea, si laurea in Scienze Linguistiche e Letterature Straniere.

A 13 anni entra nel Coro delle Voci Bianche del Teatro alla Scala di Milano e vi rimane fino all’età di 15 anni. Subito dopo entra nel mondo teatrale con diversi spettacolo tra Brescia e Bergamo, una realtà che gli farà scoprire il contatto col pubblico e che gli permetterà di forgiare il suo carisma.

Sempre più appassionato di musica, a 18 anni decide di dare priorità al canto e alla scrittura di canzoni, un mondo che considera l’unico rifugio in cui riesce ad esprimere i suoi sentimenti e le sue emozioni.

Dai 18 ai 22 anni arrivano le prime soddisfazioni: nel 2013 arriva al secondo posto con il brano If You Stay, premiato da Ivana Spagna, e durante il Premio Franco Reitano nella stessa occasione la sua canzone viene premiata come miglior composizione; nel 2014 si classifica al primo posto per il Festival della Canzone di Arese con il brano Ho Bisogno Di Te; nel 2019 si classifica terzo al concorso Una Canzone Dal Cuore con il brano La Bocca Del Cuore; vince una borsa di studio presso la Lizard Academy e nel 2017 vince il primo posto del concorso Voice The Tunnel premiato da Andrea Mirò.

Tra i 22 e i 23 anni entra negli Smooth Criminals, tribute band del re del pop Michael Jackson e grazie a questo progetto girerà lungo l’Italia, la Danimarca, il Belgio e la Germania, e proprio da questa esperienza sente la necessità di esprimere la sua arte prendendo una propria strada.

Di seguito il testo di Nel Bene E Nel Male, il brano che porterà il giovane cantautore bresciano Matteo Faustini a Sanremo 2020.

Hai mai fatto l’amore con gli occhi
io sì, ci ho letto dentro
e ho visto tutte le paure dentro un palloncino
che stavano per scoppiare
ma la mia mano stretta al filo quel giorno
le ha lasciate andare

Hai mai fatto la guerra con gli occhi
io sì, e ho anche perso
perché se entrambi giochiamo a nascondino
ma nessuno vuol cercare
allora forse meritiamo quel dolore
che ci fa star così male

E poi bene, poi male
ed è un bene che ci faccia così male
perché dentro quel rancore
si può ancora perdonare
perché andare fino in fondo
è il miglior modo per riuscire finalmente
a galleggiare

Non c’è bisogno di scavare
perché tutto in superficie devi usarlo
come fosse una vernice
pitturare le stanze del tuo cuore
perché non è un bersaglio
perché anche le montagne eran barriere
adesso sono un bel paesaggio

E poi bene, poi male, poi bene, poi male
E in fondo è solo un bene che ci faccia così male

Hai mai chiesto scusa con gli occhi
io sì, però, in ritardo
e ti ho lasciato costruire un muro
invece di una strada
ma se l’amore ha una data di scadenza
allora consumiamolo prima che scada

Hai mai cercato un altro paio di occhi
quello no, ma c’è ancora tempo
e che quando mi metto in gioco
vengo eliminato ai supplementari
perché ho scoperto di avere il cuore miope
e gli devo mettere gli occhiali

E fa bene, fa male
ed è un bene che ci faccia così male
perché dentro quel rancore si può ancora perdonare
perché andare fino in fondo è il miglior modo
per riuscire finalmente a galleggiare

Che per guarire non ci sono gli anticorpi dell’amore
sono stanco di riempire più lo stomaco del cuore
proverò ad alzare il prezzo se mi danno per scontato
ma non cerco vendetta
perché è come un dolce senza cioccolato

E poi bene, poi male, poi bene, poi male
e in fondo è un bene che ci faccia così male
e poi bene, poi male, poi bene, poi male
e in fondo è solo un bene perché ci fa stare insieme
e poi bene, poi male, poi bene, poi male
e in fondo è solo un bene che ci faccia così male
e poi bene, poi male, poi bene, poi male
e in fondo è solo un bene perché ci fa stare insieme
nel bene e nel male

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.