Billy Blu di Marco Sentieri porterà a Sanremo 2020 una pungente riflessione sul bullismo (audio e testo)

Il rapper napoletano porta alla kermesse sanremese un brano scritto e composto da Giampiero Artegiani, il compianto autore di Perdere L'Amore

37
CONDIVISIONI

Billy Blu di Marco Sentieri ha vinto la sua sfida di Sanremo Giovani contro la 17enne Shari che ha partecipato con il brano Stella, e potrà partecipare a Sanremo 2020. Il suo nome è comparso insieme ad altri 7 giovani che approderanno sul palco dell’Ariston nell’edizione 2020 che sarà condotta da Amadeus.

Marco Sentieri a Sanremo 2020

Marco Sentieri a Sanremo 2020 si esibisce nella seconda serata con Billy Blu in sfida contro Matteo Faustini e passa alla semifinale.

Billy Blu è un brano forte e forte è l’argomento scelto per partecipare al Festival della Canzone Italiana dal momento che le parole scritte dal compositore Giampiero Artegiani, lo storico autore di Perdere L’Amore scomparso il 4 febbraio di quest’anno per via della complicazione di una malattia della quale era affetto, parlano di bullismo.

Il tema, oltremodo attuale nonostante i progressi dell’educazione, viene declinato secondo il punto di vista della vittima e del carnefice e il rapper partenopeo può vantare l’apertura dei concerti degli artisti più seguiti del momento: Clementino, Rocco Hunt, Moreno e Neri Per Caso.

La sua carriera solista è esplosa dopo l’esperienza con il quartetto Il Quarto Senso con il quale era riuscito a salire sul podio di Sanremo Rock Giovani. Nel 2016 ha conquistato la Romania con la vittoria di due festival internazionali, il George Grigoriu e il Dan Spataru per poi arrivare tra i primi 10 finalisti di X Factor Romania.

Il suo brano è stato particolarmente apprezzato dalla critica sia in termini di qualità sia in termini di audacia: Billy Blu di Marco Sentieri si propone al Festival di Sanremo 2020 con un genere che fa ancora fatica ad essere accettato dalla popolare kermesse della canzone italiana, ma il suo linguaggio e il suo stile hanno saputo conquistare il plauso di chi gli ha permesso di passare il turno.

Classe 1985 e oggi padre di due figli, a soli 16 anni ha lasciato la sua Napoli, per trasferirsi a Roma e rincorrere il sogno musicale. Dopo l’esperienza con Il Quarto Senso e dopo aver seminato la sua fama in Romania Marco Sentieri torna in Italia e collabora con l’amico Paolo e inizia l’avventura con i Pilla, Nicola e Alessandro, e insieme formano i Due Quarti che saranno la band ufficiale di Marco Sentieri.

La loro esperienza infiammerà tutto il centro sud con circa 200 live tra piazze e locali, e nel 2016 il rapper partenopeo porterà il suo progetto al Tour Music Fest con il brano La Nuova Generazione che arriverà ad un passo dalle finali.

L’anno successivo, nel 2017, pubblica il videoclip ufficiale La Nuova Generazione e arriva tra i 5 finalisti del concorso per cortometraggi Tulipani Di Seta Nera.

Il messaggio contenuto in Billy Blu di Marco Sentieri ricorre spesso, specialmente nella frase: La vita è un giustiziere: tutti i bulli adolescenti poi diventano quegli uomini dai mille fallimenti”. Il rapper rilascia il suo flow su una base drammatica e cupa, con archi sommessi che abbracciano tastiere e sintetizzatori ritmati dalle percussioni elettroniche.

L’inedito è stato rilasciato il 18 dicembre ed è prodotto dalla Divas Music Production. Giampiero Artegiani è anche il compositore del brano.

Di seguito riportiamo il testo e l’audio ufficiale di Billy Blu di Marco Sentieri, un brano dalla forte ispirazione che consente al rapper partenopeo di approdare alla tanto sognata kermesse del Festival Di Sanremo 2020.

È stato Billy, già
proprio Billy
non è incredibile?
È stato Billy Blu
Billy Blu, Billy Blu
dico sul serio

Magro come un chiodo
occhiali spessi un dito
sopra occhiaie da malato
di un bluastro scolorito
fragile dimesso timido educato
era il più bravo della classe
perciò l’hai sempre odiato
con lui facevi il bullo
perché tu nato nell’oro
gli scaricavi addosso
l’invidia del somaro

E lo chiamavi Billy Blu
pupazzetto animale
e gli sputavi tra i quaderni
lo spingevi per le scale
lui cadeva e tu ridevi
come ride un deficiente
si rialzava e sorrideva
ma non diceva niente
perché lui era più forte
dei tuoi muscoli di cera
e tutta la sua forza l’hai scoperta l’altra sera
sì perché

È stato Billy Blu
Billy Blu, Billy Blu
Billy Blu, ma

Ma la vita è un giustiziere
tutti i bulli adolescenti
poi diventano quegli uomini
dai mille fallimenti
e tu fallito e solo
appena uscito da galera
volevi liberarti da te stesso l’altra sera
e hai bevuto e hai camminato fino all’alba
lungo il fiume senza ne meta ne pace
poi sei salito su quel ponte
un bel segno della croce
ma dietro le tue spalle hai sentito la sua voce

“Hey, ti ricordi di me?”
così ti sei voltato
la luce della luna illuminava uno magro
ma l’hai riconosciuto solo quando ti ha sorriso
e ti ha detto “ti aiuto”

Ed era Billy Blu, Billy Blu, Billy Blu
“e dai abbracciami”

E così è stato Billy a salvarti la pelle
quel ragazzo magro magro
che ti stava sulle palle
no ma quale odio
non ho nessun rancore
eri tu quello più debole
tu dentro stavi male
perciò venivi a scuola e scaricavi sul mio banco
veleno e prepotenza da mostrare a tutto il branco
ma adesso l’hai capito
lo vedo dal tuo viso
la forza del più forte
è rinchiusa in un sorriso

“Ti ricordi di me?”
io sono solo uno
dei tanti Billy Blu
quelle vittime di un bullo
che ogni giorno li tormenta
ma bulli non si nasce, no
lo si diventa
quando hai una famiglia distratta e disattenta

E allora come hai pianto,
hai pianto e hai chiesto scusa
poi siete andati al mare
due birre e una gazosa
e finalmente hai vomitato
i fantasmi dell’infanzia
tuo padre che non c’era
tua madre piena d’ansia
che ti dava sempre ragione
anche quando avevi torto
tutti i tuoi casini
sono il frutto di quell’orto
non hanno mai capito che per non farti del male
servivano carezze si, ma all’occasione
due schiaffi d’amore

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.