Il 4G LTE di Wind Tre torna a far discutere: confermata una mega multa

Sanzione pesante e confermata in ogni grado di giudizio. Si attendono i primi effetti sugli annunci pubblicitari

9
CONDIVISIONI
Wind Tre

Sono ore in cui torna inevitabilmente a discutere di Wind Tre e di alcune politiche commerciami di questo marchio, soprattutto per quanto riguarda le strategie di marketing a proposito della rete 4G LTE. Proprio in queste ore, sulle nostre pagine, ci siamo soffermati sui passi in avanti che sono stati fatti a proposito nella realizzazione di una rete unica che sia realmente in grado di fare la differenza per gli utenti, ma evidentemente è necessario soffermarsi anche su altri punti come potete facilmente immaginare.

Il vero motivo della sanzione Wind Tre

In particolare, oggi 4 febbraio bisogna analizzare più da vicino le ragioni che si celano dietro una pesante sanzione per Wind Tre, se non altro perché la multa per questo nuovo brand unificato ammonti a quasi 5 milioni di euro secondo quanto è stato riportato da Universo Free. A quanto pare, infatti, il TAR del Lazio ha deciso di confermare il provvedimento e a questo punto non ci saranno più potenziali scappatoie per l’operatore affinché si possa evitare un esito di questo tipo.

A cosa è dovuta una multa tanto pesante per Wind Tre? La sentenza è abbastanza chiara e si sofferma sull’assenza di informazioni chiare a proposito dei costi del traffico di navigazione, almeno per quanto riguarda espressioni come “Unlimited Plus“. Lo stesso dicasi per “naviga senza pensieri alla massima velocità con la rete 4G LTE di 3“. Tali diciture, infatti, non sono accompagnate da specifiche informative necessarie per precisare che, qualora dovesse essere superato il traffico “extra-soglia”, ci saranno per gli stessi utenti ulteriori addebiti di costi aggiuntivi sulla scia della tariffa “a consumo”.

Staremo a vedere se quanto avvenuto avrà degli effetti a breve termine nella comunicazione di Wind Tre, affinché alcuni concetti siano resi più espliciti in fase di presentazione di una nuova offerta. Che ne pensate in questo senso?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.