The Last of Us Part 2 su PS4 vietato ai minori: sesso e nudità da Naughty Dog

I "cagnacci" californiani promettono un'avventura post apocalittica a tinte forti, con sequenze destinate a colpire al cuore il popolo nerd

Si scrive The Last of Us Part 2, si legge prossimo preannunciato capolavoro a marchio Naughty Dog. Un titolo, il secondo capitolo delle disavventure post apocalittiche di Joel e Ellie, attesissimo non solo dai possessori di una PlayStation 4 o di una più potente PlayStation 4 Pro, ma un po’ da tutto il popolo di appassionati videogiocatori. Il motivo è da ricercarsi non solo nell’indiscutibile qualità narrativa e di gameplay del primo episodio, ma anche nelle promesse fatte dallo stesso team di sviluppo, che vuole regalare a fan vecchi e nuovi il suo progetto più ambizioso e curato. Uno di quelli che valgono l’acquisto della stessa console su cui gira.

Sarà per questo che la data di uscita ufficiale è slittata di qualche mese rispetto ai piani iniziali, fissando la release di The Last of Us Part 2 al 29 maggio del 2020, per una primavera all’insegna di azione, terrore e legami umani. Ed è per lo stesso motivo che i gamer sono costantemente a caccia di novità e indiscrezioni sulla prossima incarnazione del franchise – che potrebbe addirittura essere seguita da uno spin-off tutto multiplayer, annunciato probabilmente nel corso dell’evento di presentazione ufficiale di PS5.

The Last of Us 2 - Playstation 4
  • Uno dei franchise più famosi ed amati del mondo PlayStation con...
  • Sistema di gameplay rivoluzionato che rende ogni sfida, ogni scontro...

Fortunatamente, notizie fresche in merito arrivano nella giornata di oggi direttamente dalla ESRB, ente adibito alla valutazione dei giochi negli Stati Uniti – il corrispettivo del nostro PEGI, per intenderci. Il nuovo gioco di Naughty Dog ha ricevuto una valutazione M17+, indicando così un prodotto adatto ai giocatori che si avviano verso la maturità. Questo perché The Last of Us Part 2 vedrà la presenza di “temi di natura sessuale e scene di nudo“, almeno secondo quanto si legge nella descrizione che accompagna il rating riportata dal sito DualShockers. Non abbiamo però a disposizione nessun indizio sulla vera natura di queste scene, ma è chiaro che, come il prequel, il titolo non risparmierà sequenze crude e capaci di colpire dritte al cuore. Anche voi non vedete l’ora di impugnare il pad e di viverle in prima persona?

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.