A meno di 30 euro la Xiaomi Mi Band 4: occasione ePRICE del 3 febbraio

L'e-commerce ePRICE offre la possibilità di pagare la Xiaomi Mi Band 4 meno di 30 euro

10
CONDIVISIONI

Sarebbe dovuta durare fino a ieri 2 febbraio, e quindi procedere all’acquisto entro le 23.59 dell’ormai scorsa domenica, l’iniziativa Prezzi Shock di ePRICE, e-commerce noto per il lancio di campagne promozionali cui difficilmente si può rinunciare. Protagonista dell’occasione è stata la Xiaomi Mi Band 4, che siamo lieti di annunciarvi risulta essere ancora disponibile ad un prezzo leggermente più basso di quello originale. Pagherete il braccialetto intelligente 29,99 euro in luogo dei 34,99 euro previsti dal listino, ma dovrete affrettarvi, le scorte rimaste ammontano ancora a pochi pezzi.

Il prodotto in questione è venduto e spedito da ePRICE, peraltro dotato di garanzia italiana (non dovrete starvi a preoccupare si tratti della versione cinese, o peggio di un clone, come tanti se ne sono stati visti in giro fino a qualche tempo fa). Al momento del lancio erano più le copie a circolare che i prodotti originali, cosa che aveva un po’ gettato nello sconforto i potenziali acquirenti: sotto questo punto di vista potete stare più tranquilli affidandovi ad ePRICE. Il pagamento potrà avvenire anche tramite il ritiro al Pick&Pay (contanti, bancomat, carte di credito, assegni e Apple Pay), in modo da evitare la seccatura di dover fare fronte alle spese di spedizione (costerebbero 5,99 euro con consegna a mezzo Corriere Espresso e pagamento online tramite carta di credito, bonifico, Apple Pay o PayPal).

A questo punto la scelta è solo vostra: deciderete di acquistare la Xiaomi Mi Band 4 su ePRICE al prezzo di 29,99 euro (la cosa ha senso solo se avete la possibilità di avvalervi del ritiro al Pick&Pay, risparmiando le spese di spedizione, che altrimenti annullerebbero lo sconto predisposto da ePRICE)? Adesso sta a voi, se vi va, farci sapere cosa intendete fare lasciando un commento all’articolo attraverso il box qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.