Bafta 2020, trionfa Sam Mendes con 1917, migliori attori Phoenix e Zellweger

Miglior film e 7 statuette in tutto per il film bellico diretto dal regista britannico. "Joker" racimola 3 premi e 2 "Parasite". Malissimo Scorsese e Tarantino. Come da pronostico gli attori, in una serata senza sorprese. Gli Oscar sono avvertiti

65
CONDIVISIONI

Il trionfatore dei Bafta 2020 è 1917 di Sam Mendes, miglior film e 7 statuette su 9 nomination complessive. Questo è il responso della 73esima edizione degli EE British Academy Film Awards 2020, più comunemente detti appunto Bafta, l’equivalente britannico degli Oscar, assegnati annualmente dalla British Academy of Film and Television Arts (BAFTA) al meglio della produzione cinematografica principalmente in lingua inglese.

La cerimonia si è svolta stasera alla Royal Albert Hall di Londra, presentata per la prima volta dal popolare conduttore televisivo e comico irlandese Graham Norton, in una serata che ha visto anche, nel ricco parterre di star, la presenza, come in altre edizioni del premio, del principe William e di Kate Middleton.

L’arrivo sul red carpet del principe William e Kate Middleton

Visti i numeri di partenza, Joker 11 nomination, 10 The Irishman e C‘Era Una Volta… A Hollywood, 9 a 1917, il film bellico diretto dal britannico Sam Mendes sulla carta sembrava solo uno tra i principali favoriti per le statuette più importanti. Ma i risultati di quasi tutti i premi maggiori dell’ultimo mese parlavano chiaro: 1917 aveva già vinto come miglior film drammatico e miglior regia ai Golden Globes, regia ai Critics’ Choice Award, e pure Pga e Dga Awards, i premi del sindacato produttori e registi. Insomma, attori a parte tutte le altre categorie, e più che mai quelle tecniche, vedevano in pole position questo film che, girato come un unico piano sequenza di due ore, è prima di ogni altra cosa uno straordinario virtuosismo tecnico.

Alla fine tutto è andato secondo copione. Ai Bafta 2020 1917 ha portato a casa miglior film e film britannico, regia e tante categorie tecniche, dal prodigioso direttore della fotografia Roger Deakins alla complessa scenografia di Dennis Gassner e Lee Sandales. Si è difeso Joker, che ha racimolato 3 statuette, cast, colonna sonora e il prevedibile migliore attore Joaquin Phoenix.

La conferenza stampa di Sam Mendes, il trionfatore dei Bafta 2020

Il capitolo relativo agli attori ha seguito i pronostici più scontati, un quartetto ormai consolidato, lo stesso dei Sag Awards e, molto probabilmente, anche dei prossimi Oscar. Accanto a Phoenix infatti trionfano Renée Zellweger come migliore attrice per Judy – oltretutto nel biopic si racconta una tarda tournée londinese della grande Judy Garland -, mentre i non protagonisti sono ancora una volta Laura Dern per Storia Di Un Matrimonio e Brad Pitt per l’unica statuetta di C’Era Una Volta… a Hollywood.

Parasite ottiene due premi nelle categorie per le quali partiva favorito, ossia miglior film non in lingua inglese e miglior sceneggiatura originale. Agli altri film sono restate le briciole, dalla sceneggiatura non originale a Taika Waititi per Jojo Rabbit al montaggio per Le Mans ’66, scelta anche questa piuttosto scontata. Il grande sconfitto è The Irishman di Martin Scorsese, lasciato completamente a secco. E con lui, coinvolto nel generale insuccesso è Netflix, che ottiene davvero pochissimi premi, Laura Dern e il film d’animazione Klaus, che ha avuto la meglio su Toy Story 4, questo sì uno dei rarissimi responsi inattesi di una serata avara di sorprese.

Tra due giorni si chiudono le votazioni per i premi Oscar che si svolgeranno tra una settimana esatta, domenica 9 febbraio. Gli ultimi giurati indecisi dell’Academy da questi Bafta 2020 ricavano un invito a seguire una corrente che, a questo punto, appare ineluttabile.

Ecco la lista completa dei vincitori nelle 25 categorie dei Bafta 2020

Miglior Film
1917, di Sam Mendes [Vincitore]
The Irishman, di Martin Scorsese
Joker, di Todd Phillips
Parasite di Bong Joo-ho
C’Era Una Volta… A Hollywood, di Quentin Tarantino

Miglior Film britannico
1917 di Sam Mendes [Vincitore]
Bait di Mark Jenkin
For Sama di Waad al-Kateab ed Edward Watts
Rocketman di Dexter Fletcher Sorry We Missed You di Ken Loach,
I Due Papi di Fernando Meirelles

Miglior Regista
Bong Joon-ho, Parasite
Martin Scorsese, The Irishman
Sam Mendes, 1917 [Vincitore]
Quentin Tarantino, C’Era Una Volta… A Hollywood
Todd Phillips, Joker

Miglior Cast
Joker, Shayna Markowitz [Vincitore]
Storia Di Un Matrimonio, Douglas Aibel, Francine Maisler
C’Era Una Volta… A Hollywood Victoria Thomas
The Personal History Of David Copperfield, Sarah Crowe
I Due Papi, Nina Gold

Miglior Attrice protagonista
Renée Zellweger, Judy [Vincitrice]
Scarlett Johansson, Storia Di Un Matrimonio
Saoirse Ronan, Piccole Donne
Charlize Theron, Bombshell
Jessie Buckley, A Proposito Di Rose

Migliore Attore protagonista
Adam Driver, Storia Di Un Matrimonio
Taron Egerton, Rocketman
Leonardo DiCaprio, C’Era Una Volta… A Hollywood
Joaquin Phoenix, Joker [Vincitore]
Jonathan Pryce, I Due Papi

Miglior Attrice non protagonista
Laura Dern, Storia Di Un Matrimonio [Vincitrice]
Scarlett Johansson, Jojo Rabbit
Florenche Pugh, Piccole Donne
Margot Robbie, Bombshell
Margot Robbie, C’Era Una Volta… A Hollywood

Migliore Attore non protagonista
Brad Pitt, C’Era Una Volta… A Hollywood [Vincitore]
Joe Pesci, The Irishman
Al Pacino, The Irishman
Tom Hanks, Un Amico Straordinario
Anthony Hopkins, I Due Papi

Miglior Sceneggiatura originale
Bong Joon-ho e Han Jin-won, Parasite [Vincitori]
Noah Baumbach, Storia Di Un Matrimonio
Quentin Tarantino, C’Era Una Volta… A Hollywood
Susanna Fogel, Emily Halpern, Sarah Haskins, Katie Silberman, La Rivincita Delle Sfigate
Rian Johnson, Knives Out

Miglior Sceneggiatura non originale
Steve Zaillian, The Irishman
Taika Waititi, Jojo Rabbit [Vincitore]
Todd Phillips, Scott Silver, Joker
Greta Gerwig, Piccole Donne
Anthony McCarten, I Due Papi

Miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore britannico
Bait, Mark Jenkin (regista/sceneggiatore) [Vincitore]
For Sama, Waad al-Kateab (regista/produttore), Edward Watts (regista)
Maiden, Alex Holmes (regista)
Only You, Harry Wootliff (regista/sceneggiatore)
Retablo, Álvaro Delgado-Aparicio (regista/sceneggiatore)

Miglior Film non in lingua inglese
Parasite, di Bong Joon-ho [Vincitore]
Dolor Y Gloria, di Pedro Almodóvar
For Sama, di Waad al-Kateab ed Edward Watts
The Farewell – Una Bugia Buona, di Lulu Wang
Ritratto Della Giovane In Fiamme, di Céline Sciamma

Miglior Documentario
American Factory, Steven Bognar, Julia Reichert
Apollo 11, Todd Douglas Miller
Diego Maradona, Asif Kapadia
For Sama, Waad al-Kateab, Edward Watts [Vincitore]
The Great Hack, Karim Amer, Jehane Noujaim

Miglior Film d’animazione
Toy Story 4, Josh Cooley
Frozen II – Il Segreto Di Arendelle, Chris Buck e Jennifer Lee
Klaus, Sergio Pablos, Jinko Gotoh [Vincitore]
A Shaun The Sheep Movie: Farmageddon, Will Becher, Richard Phelan, Paul Kewley

Miglior Colonna sonora
Michael Giacchino, Jojo Rabbit
Hildur Guðnadóttir, Joker [Vincitrice]
Thomas Newman, 1917
Alexandre Desplat, Piccole Donne
John Williams, Star Wars: L’Ascesa Di Skywalker

Migliore Fotografia
Roger Deakins, 1917 [Vincitore]
Phedon Papamichael, Le Mans ’66 – La Grande Sfida
Jarin Blaschke, The Lighthouse
Lawrence Sher, Joker
Rodrigo Prieto, The Irishman

Miglior Montaggio
Tom Eagles, Jojo Rabbit
Thelma Schoonmaker, The Irishman
Andrew Buckland, Michael McCusker, Le Mans ’66 [Vincitore]
Fred Raskin, C’Era Una Volta… A Hollywood
Jeff Groth, Joker

Miglior Scenografia
Dennis Gassner, Lee Sandales, 1917 [Vincitori]
Bob Shaw, Regina Graves, The Irishman
Ra Vincent, Nora Sopková, Jojo Rabbit
Mark Friedberg, Kris Moran, Joker
Barbara Ling, Nancy Haigh, C’Era Una Volta… A Hollywood

Migliori Costumi
Sandy Powell, The Irishman
Mayes C. Rubeo, Jojo Rabbit
Jany Temime, Judy
Jacqueline Durran, Piccole Donne [Vincitore]
Arianne Phillips, C’Era Una Volta… A Hollywood

Miglior Trucco e Acconciatura
Naomi Donne, 1917
Vivian Baker, Kazu Hiro, Anne Morgan, Bombshell [Vincitori]
Kay Georgiou, Nicki Ledermann, Joker
Jeremy Woodhead, Judy
Lizzie Yianni Georgiou, Rocketman

Miglior Sonoro
1917, Scott Millan, Oliver Tarney, Rachael Tate, Mark Taylor, Stuart Wilson [Vincitori]
Joker Tod Maitland, Alan Robert Murray, Tom Ozanich, Dean Zupancic
Le Mans ’66, David Giammarco, Paul Massey, Steven A. Morrow, Donald Sylvester
Rocketman, Matthew Collinge, John Hayes, Mike Prestwood Smith, Danny Sheehan
Star Wars: L’Ascesa Di Skywalker, David Acord, Andy Nelson, Christopher Scarabosio, Stuart Wilson, Matthew Wood

Migliori Effetti speciali
1917, Greg Butler, Guillaume Rocheron, Dominic Tuohy [Vincitori]
Avengers: Endgame, Dan Deleeuw, Dan Sudick
The Irishman, Leandro Estebecorena, Stephane Grabli, Pablo Helman
Il Re Leone, Andrew R. Jones, Robert Legato, Elliot Newman, Adam Valdez
Star Wars: L’Ascesa Di Skywalker, Roger Guyett, Paul Kavanagh, Neal Scanlan, Dominic Tuohy

Miglior Cortometraggio animato britannico
Grandad Was A Romantic, Maryam Mohajer [Vincitore]
In Her Boots, Kathrin Steinbacher
The Magic Boat, Naaman Azhari, Lilia Laurel

Miglior Cortometraggio britannico
Azaar, Myriam Raja, Nathanael Baring
Goldfish, Hector Dockrill, Harri Kamalanathan, Benedict Turnbull, Laura Dockrill
Kamali, Sasha Rainbow, Rosalind Croad
Learning To Skateboard In A Warzone (If You’Re A Girl), Carol Dysinger, Elena Andreicheva [Vincitore]
The Trap, Lena Headey, Anthony Fitzgerald

Miglior Stella emergente
Awkwafina, The Farewell – Una Bugia Buona
Kaitlyn Dever, La Rivincita Delle Sfigate
Kelvin Harrison Jr., Waves
Michael Ward, Blue Story [Vincitore]
Jack Lowden, Fighting With My Family

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.