Tutti i conduttori di Sanremo dal 1951 ad oggi

C'è stato il Festival di Baudo, ma anche quello di Mike Bongiorno: dal 1951 l'Ariston è stato affidato ai volti più noti della TV

93
CONDIVISIONI

Di conduttori di Sanremo, in 70 anni di spettacolo della Canzone Italiana, ne sono passati tanti. Alcuni ricordano ancora quella prima edizione del 1951 condotta da Nunzio Filogamo nella quale parteciparono solamente tre concorrenti: Nilla Pizzi, Achille Togliani e il Duo Fasano.

In quell’occasione la venue – nata esclusivamente con scopi turistici – si tenne presso il Salone delle Feste del casinò, non esattamente all’Ariston, e i tre gareggianti si sfidarono interpretando 20 canzoni. Vinse Nilla Pizza con Grazie Dei Fiori.

Tra i conduttori memorabili ricordiamo, tra l’altro, ricordiamo il Pippo Baudo nazionale e l’intramontabile Mike Bongiorno, ma non dimentichiamo le singole apparizioni di Enzo Tortora e Fabio Fazio.

Soffermandoci su Pippo Baudo non possiamo dimenticare quel 1995 in cui il conduttore prese in mano la situazione quando Pino Pagano minacciò di gettarsi sulla galleria. Un fuoriprogramma, quello, che ancora oggi fa discutere in termini di attendibilità: Pagano aveva preso a rumoreggiare dal bordo della galleria e Baudo, mantenendo un certo autocontrollo, intervenne in prima persona per porre fine a quella scena pietosa.

Qualche anno dopo Pagano affermò che fu tutta una messinscena, ma sia il conduttore che la Rai smentirono.

6 anni dopo, nel 2001, durante il Festival di Raffaella Carrà avevano tutti paura di Eminem ed erano i giorni in cui piangevano i caduti della tragedia di Novi Ligure. Vi fu chi ne chiese la sospensione, ma Marshall Mathers arrivò lo stesso nella città dei fiori e si esibì con i D-12.

Nessuno, però, aveva fatto i conti con il nervosismo con cui i Placebo erano arrivati sul palco come ospiti. Mentre cantavano Special K Brian Molko mostrò il dito medio in telecamera, si allontanò dal microfono per dimostrare di trovarsi in playback e, una volta terminato il brano, schiantò la sua chitarra sulla testata dell’amplificatore.

È il 1964 di Mike Bongiorno quando Bobby Solo canta Una Lacrima Sul Viso con gli occhi truccati da donna.

Il materiale è sempre stato tanto e ogni conduttore di ogni anno ha dato il proprio nome a tutti i capitoli della kermesse più amata della musica italiana.

In quel 1951, del resto, Nunzio Filogamo non immaginava che aveva ufficialmente aperto una delle più fortunate manifestazioni canore della storia del Belpaese.

Di seguito tutti i nomi dei conduttori di Sanremo dalla prima all’ultima edizione.

  • 1951 – 1954: Nunzio Filogamo
  • 1955: Armando Pizzo
  • 1956: Fausto Tommei
  • 1957: Nunzio Filogamo
  • 1958: Gianni Agus
  • 1959: Enzo Tortora
  • 1960: Paolo Ferrari
  • 1961: Lilli Lembo, Giuliana Calandra, Alberto Lionello
  • 1962: Renato Tagliani
  • 1963 – 1967: Mike Bongiorno
  • 1968: Pippo Baudo
  • 1969-1970: Nuccio Costa
  • 1971: Carlo Giuffré
  • 1972-1973: Mike Bongiorno
  • 1974: Corrado
  • 1975: Mike Bongiorno
  • 1976: Giancarlo Guardabassi
  • 1977: Mike Bongiorno
  • 1978: Stefania Casini
  • 1979: Mike Bongiorno
  • 1980-1982: Claudio Cecchetto
  • 1983: Andrea Giordana
  • 1984-1985: Pippo Baudo
  • 1986: Loretta Goggi
  • 1987: Pippo Baudo
  • 1988: Miguel Bosé
  • 1989: Rosita Celentano, Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi
  • 1990: Johnny Dorelli
  • 1991: Andrea Occhipinti
  • 1992 – 1996: Pippo Baudo
  • 1997: Mike Bongiorno
  • 1998: Raimondo Vianello
  • 1999 – 2000: Fabio Fazio
  • 2001: Raffaella Carrà
  • 2002 – 2003: Pippo Baudo
  • 2004: Simona Ventura
  • 2005: Paolo Bonolis
  • 2006: Giorgio Panariello
  • 2007 – 2008: Pippo Baudo
  • 2009: Paolo Bonolis
  • 2010: Antonella Clerici
  • 2011 – 2012: Gianni Morandi
  • 2013 – 2014: Fabio Fazio
  • 2015 – 2016: Carlo Conti
  • 2017: Carlo Conti e Maria De Filippi
  • 2018-2019: Claudio Baglioni
  • 2020: Amadeus

Alcuni conduttori di Sanremo hanno dato i loro nomi a vere e proprie ere del Festival, come accadde per Mike Bongiorno e Pippo Baudo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.