Reunion dei Ricchi E Poveri a Sanremo 2020, 50 anni dopo La Prima Cosa Bella

Il gruppo polifonico ritorna con la sua formazione originale grazie alla partecipazione di Marina Occhiena

475
CONDIVISIONI

Amadeus parla di “colpaccio” e in effetti sentir parlare della reunion dei Ricchi E Poveri proprio in occasione di Sanremo 2020 fa lo stesso effetto di una notizia sensazionale che ci riferiscono quando siamo appena svegli.

Quel che arricchisce la novità, inoltre, è il ritorno della formazione originale: il gruppo vocale di Sarà Perché Ti Amo, infatti, si presenterà come originario quartetto composto da Angelo Sotgiu, Franco Gatti, Angela Brambati e Marina Occhiena. Quest’ultima, infatti, aveva lasciato la formazione nel 1981 per dissapori con gli altri componenti per poi tentare la carriera solista.

IL VIDEO DEI RICCHI E POVERI A SANREMO

Il manager Danilo Mancuso, pieno di fierezza per il risultato ottenuto, è stato intervistato da Repubblica e ha spiegato che l’impresa di rimettere in piedi il quartetto originale ha richiesto un anno di trattative e un lavoro minuzioso. Mancuso ha ritenuto necessario, per questa edizione venti-venti, celebrare i primi 50 anni del brano La Prima Cosa Bella, che si classificò secondo al Festival di Sanremo del 1970 dopo Chi Non Lavora Non Fa L’Amore di Adriano Celentano.

TUTTI GLI OSPITI DI SANREMO 2020

Chi sono i Ricchi E Poveri

Nati a Genova nel 1967 come Fama Medium, i Ricchi E Poveri sono il quartetto polifonico più influente del panorama italiano che già dopo le prime prove e le prime esibizioni conquistò Fabrizio De André. Il cantautore genovese apprezzò particolarmente il loro stile – due voci femminili e due voci maschili completano lo spettro delle frequenze – e li convinse a fare un provino presso una casa discografica milanese.

I Fama Medium furono scartati ma Faber li convinse a insistere, fino a quando non furono notati da Franco Califano che si offrì di fare il loro produttore e li convinse a restare a Milano, dove si sarebbe occupati di coprire tutte le spese.

Nel 1970 parteciparono al Festival di Sanremo con La Prima Cosa Bella insieme a Nicola Di Bari per poi ripresentarsi l’anno successivo con Che Sarà insieme a José Feliciano. In entrambe le occasioni arrivarono secondi.

The Best of
  • Audio CD – Audiobook
  • 10/05/2012 (Publication Date) - Trecolori Media (Edel) (Publisher)

Nel 1972 tornarono all’Ariston con Un Diadema Di Ciliegie e arrivarono all’11° posto per poi recuperare nell’edizione successiva, il 1973, con Dolce Frutto che si classificò quarta.

Il Festival di Sanremo sarà una costante per il quartetto di Genova, che nel 1976 arriva al tredicesimo posto con Due Storie Di Musicanti per poi ripresentarsi nel 1981 con Sarà Perché Ti Amo. Il 1981 è anche l’anno della defezione di Marina Occhiena, che poco prima dell’approdo al Festival abbandona la formazione per i troppi contrasti con gli altri componenti. Si vociferava, soprattutto, che tra Marina e Angela non corresse più buon sangue.

Con Sarà Perché Ti Amo i Ricchi E Poveri conquistano il quinto posto e nonostante la mancata vittoria il brano otterrà un forte successo. Il singolo arrivò a vendere 7 milioni di copie scalando le classifiche anche all’estero. La vittoria arrivò nel 1985 con Se M’Innamoro, che si classificò al primo posto del Festival Di Sanremo.

Nel frattempo i Ricchi E Poveri avevano già una menzione speciale per tantissimi singoli di successo: oltre alle hit già citate, negli anni ’80 pubblicarono Mamma Maria, un brano che oggi è conosciuto in tutto il mondo e Voulez Vous Danser. Nel 1978, inoltre, rappresentarono l’Italia all’Eurovision Song Contest con il brano Questo Amore che si classificò 12°.

Con 12 partecipazioni a Sanremo – l’ultima nel 1992 con Così Lontani – i Ricchi & Poveri sono un pilastro fondamentale della storia della musica leggera italiana. Dai loro esordi il pubblico ha apprezzato i brani sempre energici, appassionati e la perfetta amalgama delle voci dei componenti.

I Ricchi E Poveri hanno pubblicato 19 album in studio, l’ultimo dei quali, Perdutamente Amore, è uscito nel 2012.

I cambi di formazione

Il gruppo genovese non è stato, tuttavia, lontano dalle difficoltà. Se nel 1981 i Ricchi E Poveri passarono da quartetto a trio con l’abbandono di Marina Occhiena, nel 2016 diventarono un duo con l’abbandono di Franco Gatti, già travolto dalla morte del figlio avvenuta nel 2013. La morte del giovane ventiduenne impedì la partecipazione dei Ricchi E Poveri al Festival di Sanremo in qualità di ospiti, convocati da Fabio Fazio per la consegna del Premio alla Carriera.

Dal 2016 a oggi, dunque, i Ricchi E Poveri si erano ridotti ad Angela e Angelo, ma grazie al lavoro del manager Mancuso quest’anno li rivedremo insieme 39 anni dopo l’uscita di Marina Occhiena e 50 anni dopo l’esordio a Sanremo con La Prima Cosa Bella.

I Ricchi E Poveri a Sanremo 2020

Per organizzare la reunion dei Ricchi E Poveri, ribadiamo, nell’intervista rilasciata a Repubblica Danilo Mancuso ha dichiarato: “Una reunion ha sempre un qualcosa di personale, è una vita passata insieme”, e soprattutto: “Bisognava celebrare la grandezza della loro storia, che è anche affettiva: la band è nata nel 1967 ed è una bellissima storia di vita”.

La reunion dei Ricchi E Poveri avrà luogo mercoledì 5 febbraio dal teatro dell’Ariston, in diretta su Rai 1 e con la conduzione di Amadeus.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.