Il finale del Trono di Spade? Ne conosciamo solo una versione, e non è quella di George R.R. Martin

Continuano a piovere commenti sulla stagione conclusiva della serie HBO; George R.R. Martin ne sottolinea "una certa infedeltà", ma per conoscere il suo finale bisognerà attendere ancora a lungo

3
CONDIVISIONI

Si smetterà mai di discutere del finale del Trono di Spade? Probabilmente no, considerate le dichiarazioni dei protagonisti che, a cadenza regolare, invadono la rete riaccendendo le polemiche fra sostenitori e detrattori.

Il commento più recente sulla vicenda è quello di George R.R. Martin, che in un’intervista al quotidiano tedesco Welt ha confermato come la conclusione della serie tv non racconti tutta la storia. Le persone conoscono un finale, ma non il finale, ha specificato. Gli autori della serie mi hanno sorpassato, e non me l’aspettavo.

Non che questa dichiarazione fosse l’inizio di una filippica contro la direzione narrativa intrapresa da Benioff e Weiss. Per quanto abbia rilevato una certa infedeltà nel finale televisivo del Trono di Spade, infatti, il suo coinvolgimento nel processo creativo rimane innegabile.

In particolare, sembra che Martin fosse d’accordo con i due showrunner sulla possibilità di offrire il trono a Bran Stark. Nel documentario sulla serie, infatti, Isaac Hempstead-Wright ha commentato così la collaborazione fra Martin, Benioff e Weiss:

Game of Thrones Gifts Merchandise Got Coperta Super Soft Bed Throw...
  • UN REGALO PER I FAN: La coperte in pile de Il Trono di Spade ha gli...
  • SUPER MORBIDA: La nostra coperta per il divano di Games of Thrones è...

David e Dan mi hanno detto che George R.R. Martin aveva in mente due risvolti per il futuro di Bran: uno era la rivelazione su Hodor, e l’altra che sarebbe diventato re. Mi è sembrato speciale essere coinvolto in qualcosa che deriva da una visione di George. È stato davvero un bel modo di concludere [la serie].

A mettere la parola fine alla faccenda dovrebbero essere gli ultimi due libri della serie, che nelle intenzioni di Martin porteranno a compimento i percorsi dei personaggi in maniera più soddisfacente rispetto alla serie tv. Lo aveva promesso in un blog post già dopo la messa in onda del finale del Trono di Spade su HBO:

Lavoro su un mezzo molto diverso da quello di David e Dan, non dimenticatelo. Loro hanno avuto sei ore per la stagione conclusiva. Io credo che i miei ultimi due libri riempiranno 3000 pagine prima di concludersi… e se serviranno altre pagine, altri capitoli e altre scene, allora li aggiungerò. E naturalmente si avvertirà anche l’effetto farfalla; chi di voi segue questo Not a Blog saprà che ne parlo dai tempi della prima stagione.

Offerta
Game of Thrones Boccale Birra, Pietra, Multicolore, 900ml
  • Boccale Birra Casa Stark, Trono di Spade.
  • Dettagli realizzati con cura e riprodotti fedelmente.

Ci sono personaggi che non sono mai neppure arrivati sullo schermo e altri che nella serie sono morti, mentre nei libri sono ancora vivi e vegeti… quindi, quantomeno, i lettori scopriranno cosa ne è stato di Jeyne Poole, Lady Stoneheart, Penny e il suo maiale, Skahaz Shavepate, Arianne Martell, Darkstar, Victarion Greyjoy, Ser Garlan the Gallant, Aegon VI e una miriade di altri personaggi, grandi e piccoli, che gli spettatori della serie non hanno mai avuto l’opportunità di conoscere. E, sì, ci saranno gli unicorni… una specie…

Il vero problema, per gli appassionati, potrebbe essere il quando. Gli ultimi due libri della serie non sono infatti l’unico progetto in cui George R.R. Martin sia coinvolto in questo momento. Oltre che a The Winds of Winter e A Dream of Spring, infatti, Martin sta lavorando al prequel House of The Dragon e all’adattamento del romanzo Who Fears Death di Nnedi Okorafar.

Per non parlare della possibilità, a lungo vagliata, di concludere la saga di Game of Thrones con dei film. Abbiamo preso seriamente in considerazione la possibilità di fare un film. David e Dan volevano addirittura concludere la storia con tre grandi film dopo la settima stagione, ha ammesso. Ma HBO non ha voluto. Ai piani alti ci hanno detto: “Produciamo serie tv, non siamo nel cinema”. E se HBO fa un film, come quello basato su Deadwood, è soltanto per trasmetterlo in tv, e non sul grande schermo”.

A dare speranza a chi dubita che George R.R. Martin voglia davvero concludere la sua saga letteraria è la tranquillità che l’autore sembra aver guadagnato dopo la conclusione della serie:

Mi sedevo a scrivere ogni giorno e anche se avevo una giornata buona – e per me “giornata buona” significa scrivere tre o quattro pagine – mi sentivo malissimo perché pensavo: “Mio Dio, devo finire il libro. Avrei dovuto scrivere quaranta pagine e ne ho scritte solo quattro”. Ma sapere che la serie è finita è liberatorio, perché adesso posso proseguire con i miei ritmi. Ho giornate buone e giornate meno buone, e lo stress è diminuito, anche se c’è ancora.

Insomma, la conclusione della saga letteraria pare ancora molto lontana e, in mancanza di risposte da George R.R. Martin, è facile prevedere che le speculazioni sul finale del Trono di Spade possano continuare ad alimentarsi ancora a lungo.

Offerta
Trono di Spade Stagioni 1-8 (33 Blu Ray)
  • Dinklage, Headey, Clarke, Harington, Coster-Waldau, Turner, Williams,...

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.