Non solo tema scuro su WhatsApp: novità adesivi animati e non solo

Il rilascio della dark mode non è l'unica novità del momento: adesivi animati e messaggi eliminati in automatico pronti?

3
CONDIVISIONI

Ieri 22 gennaio è stato il grande giorni del tema scuro su WhatsApp. Come riportato prontamente su queste pagine, la modalità notte è giunta proprio per l’app di messaggistica, anche se solo per gli utenti beta Android. Poco importa la limitazione, visto che tutti d’ora in poi, anche se con qualche passaggio in più, hanno la possibilità gli sfondi scuri nel servizio, per il benessere dei loro occhi e per risparmiare carica del telefono.

Ma gli sviluppatori non sono affatto fermi a crogiolarsi dell’ultimo risultato ottenuto: ecco che oltre il tema scuro su WhatsApp, l’ultimissima beta  2.20.14 mette in luce anche altro ed in particolare i passi avanti compiuti sugli adesivi animati. Gli sticker non statici rappresentano una funzione in test da tempo sperimentata per le chat singole o di gruppo. Per quanto questi non siano ancora abilitati, gli esperti hanno ora previsto che proprio gli sticker innovativi siano riconoscibili da quelli standard con apposita etichetta. Si tratta dunque di un piccolo miglioramento per la feature che potrebbe essere abbastanza vicina al suo lancio.

Il tema scuro su WhatsApp sta già raccogliendo numerosi consensi tra gli utilizzatori Android, soprattutto coloro che beneficiano della modalità notte per la versione del sistema operativo sulla quale (appunto) gira il proprio smartphone. Sempre gli stessi utenti troveranno davvero utile un’altra novità prevista per il servizio, anche se non proprio immediata. Ancora l’ultima versione beta indica alcune novità incluse nell’opzione per la cancellazione automatica dei messaggi. In un futuro ancora non definito, ecco che sarà in effetti possibile impostare un tempo massimo per la vita dei contenuti condivisi, dopo il quale ogni elemento scomparirà. Gli sviluppatori stanno mettendo appunto la schermata dove sarà lo stesso utente a scegliere il lasso di tempo dopo il quale note di testo, audio e immagini non saranno più presenti in chat. Insomma, c’è ancora tanta carne a cuocere per gli utilizzatori del servizio e non ci sarà da annoiarsi neanche in questo 2020.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.