E se il nuovo Samsung Galaxy Fold si chiamasse Z Flip perché piegato in 2 punti come una zeta?

Riflessioni doverose sulla nomenclatura "Z Flip" per ora non corredate da prove sul campo

3
CONDIVISIONI

Il nuovo Samsung Galaxy Fold o meglio il rinnovato pieghevole di casa Samsung che dovrebbe prendere il noime (ormai con assoluta certezza) di Z Flip è alle porte: il device dovrebbe fare la sua comparsa insieme ai Samsung Galaxy S20 il prossimo 11 febbraio. Sul suo design si è detto molto ma le indiscrezioni di oggi 18 gennaio smuovono un po’ le acque e gettano nuova luce sull’hardware imminente.

A differenza del primissimo Samsung Galaxy Fold con chiusura a libro, si è a più riprese affermato che il Galaxy Z Flip fosse pieghevole in senso verticale, ossia come una conchiglia in perfetto stile Motorola Razr per intenderci. in queste ore, un leaker d’eccezione come Ben Jeskin ha lanciato una provocazione da non sottovalutare: e se quella lettera zeta della nomenclatura del device indicasse un dispositivo capace di piegarsi appunto in due punti per formare proprio l’ultima lettere dell’alfabeto? In questo modo pure il display sarebbe diviso in tre parti.

L’immagine di apertura articolo (pur non riferendosi al dispositivo imminente) è abbastanza eloquente per comprendere quello che potrebbe essere l’aspetto di un rinnovato pieghevole del produttore Samsung che, a questo punto è inutile negarlo, avrebbe davvero senso chiamare Galaxy Z Flip. Le parole del leaker Ben Jeskin non sembrano essere corredate da nessuna prova certa, almno per il momento, ma potrebbero far riflettere anche su una eventuale evoluzione nel design della serie.

Dopo essere partiti da un pieghevole come il Samsung Galaxy Fold con una sola cerniera pieghevole al centro che pure ha fornito tanti grattacapi ai progettisti per una serie di inconvenienti tecnici, puntare addirittura ad un Galaxy Z Flip con ben due lati flessibili potrebbe essere davvero rischioso. In effetti, forse la tecnologia di riferimento non è ancora così avanzata per garantire un salto di qualità di questo tipo e c’è pure da dire che un dispositivo richiudibile in due punti rischierebbe di essere pure abbastanza spesso. Staremo a vedere cosa ci riserverà l’evento Samsung di scena tra poco più di tre settimane.

Segui gli aggiornamenti della sezione Samsung Galaxy S9 sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.