EMUI 9.1.0.371(C432E8R1P11) su Huawei P20 Pro no brand Italia: aggiornamento in corso

I Huawei P20 Pro no brand Italia si consolano con l'aggiornamento EMUI 9.1.0.371(C432E8R1P11)

12
CONDIVISIONI

Riprende la marcia il Huawei P20 Pro, questa volta con l’aggiornamento EMUI 9.1.0.371(C432E8R1P11) nell’ambito dei modelli no brand Italia. La base resta Android 9.0 Pie con EMUI 9.1, che il produttore cinese ha introdotto a bordo del modello sopra citata lo scorso luglio. Il changelog non è particolarmente abbondante, e si limita ad accennare il passaggio alla patch di sicurezza di dicembre 2019. Non aspettatevi chissà quali cambiamenti da questo pacchetto, che è ormai chiaro riduca il suo raggio d’azione all’omologazione del sistema operativo con la penultima patch di sicurezza rilasciata da Google (di cui potrete consultare il bollettino ufficiale collegandovi a questo indirizzo).

Nonostante l’upgrade non eliminerà i dati presenti a bordo, il nostro consiglio più spassionato è sempre lo stesso: effettuate un backup dei dati più importanti, specie se recenti e non inclusi nell’ultimo salvataggio effettuato (che, per quanto ne sappiamo, potrebbe risalire a tempi immemori). L’installazione dovrebbe essere piuttosto celere, ma non avviatela se il vostro dispositivo dispone di una percentuale di carica residua inferiore al 50% (a meno che non abbiate a portata di mano il suo alimentatore, e possiate collegarlo ad una presa elettrica per tutta la durata del processo, evitando così che possa spegnersi e riportare danni anche gravi).

Il rilascio dell’aggiornamento EMUI 9.1.0.371(C432E8R1P11) avverrà gradualmente su tutti i modelli no brand Italia di Huawei P20 Pro: potrebbero volerci alcuni giorni per il suo completamento. Per quanto riguarda la distribuzione di EMUI 10 su Huawei P20 Pro, come pure sul P20, il discorso risulta ancora oggi piuttosto intricato: il feedback più recente è quello della divisione tedesca, che parla di un avvio di rilascio in programma per il mese di marzo per i suddetti modelli (ve ne abbiamo parlato in questo articolo di pochi giorni fa).

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.